Nuovi obiettivi nonostante la pandemia

Nel 2020 cercare nuovi obiettivi da perseguire è stato per me un’ancora di salvezza totale, tra tutte le difficoltà del periodo. Lavorativamente parlando è stato un bagno di sangue, ma se devo fare un bilancio di quest’anno il risultato è comunque positivo. No, non sono impazzita.

Lavorare su nuovi obiettivi

Ad inizio anno mi sono messa a lavorare su nuovi obiettivi e ho lavorato duro per raggiungerli o per lo meno arrivarci vicina. Mi sono concentrata per iniziare e portare avanti il progetto “Donne di Crema”, perché ci ho creduto fin dal primo istante. Certo, è un progetto di ricerca fotografica, in altri termini, non mi dà da mangiare, ma la soddisfazione e l’entusiasmo che ne sono derivati, mi hanno sostenuta in tutti questi mesi di brutte notizie e pandemia.

I ritratti realizzati fino ad ora per il progetto "Donne di Crema" (C)Monica Monimix Antonelli
I ritratti realizzati fino ad ora per il progetto “Donne di Crema” (C)Monica Monimix Antonelli

Credo che nella vita non si debba vivere sempre e solo per i soldi, e ciò di cui avevo più bisogno era di trovare una nuova strada da percorrere. E così è stato. Iniziando questo progetto sono sbocciate nuove conoscenze che hanno portato a nuove collaborazioni. Il parlare sui social del progetto mi ha portata ad essere intervistata su giornali locali arrivando ad un pubblico più vasto.

Leggi tutto “Nuovi obiettivi nonostante la pandemia”

Donne di Crema: alcuni retroscena del progetto

Dopo tanti articoli del progetto “Donne di Crema”, voglio raccontarti alcuni retroscena relativi a questa esperienza, alcune curiosità, cosa ho imparato da esso e che impatto ha avuto su di me.

“Donne di Crema” è iniziato molti mesi fa, il 4 Febbraio 2020 con il ritratto di Marta. Si è interrotto dal 9 Marzo sino a Maggio a causa del lungo periodo di lockdown forzato in casa. E’ ripreso il 27 Maggio con il ritratto di Cecilia e interrotto nuovamente il 06 Novembre per il secondo lockdown.

Marta, la prima partecipante al progetto "Donne di Crema"
Marta, la prima partecipante al progetto “Donne di Crema”
Cecilia, la prima partecipante al progetto "Donne di Crema" dopo la ripresa dal lockdown, a maggio
Cecilia, la prima partecipante al progetto “Donne di Crema” dopo la ripresa dal lockdown, a maggio

Il mio obiettivo è di arrivare a 100 donne ritratte per Agosto 2021, per poter poi esporre il progetto durante il mese di Settembre 2021.

Mi ero messa come primo traguardo, di arrivare a 50 ritratti realizzati e 50 storie raccolte per il mese di Dicembre 2020, ma il nuovo lockdown ha arrestato la corsa, a quota 43 ritratti già realizzati.

Sto scalpitando per poter realizzare gli ultimi 7 ritratti rimasti in sospeso. Nel frattempo ho già ricevuto nuove candidature di donne desiderose di raccontarsi e aprire il loro cuore a chi leggerà la loro storia.

Il dietro le quinte del progetto

Voglio approfittare di questa pausa per raccontarti un po’ del dietro le quinte di questi incontri.

Leggi tutto “Donne di Crema: alcuni retroscena del progetto”

Donne di Crema: il ritratto di Simona

“Donne di Crema” è in pausa per il secondo lockdown, ma di cose da pianificare, organizzare e pensare, relativamente al progetto, ce ne sono talmente tante che una pausa dagli incontri è solo un piccolo stop da cui ripartire ancora più cariche.

L’incontro

Con Simona sono ormai mesi che ci rincorriamo. È da prima del lockdown a marzo che dovevamo vederci e poi ci hanno chiusi in casa. Una volta liberate, gli impegni di entrambe ci hanno fatto rimandare più volte, ma finalmente ci siamo riuscite.

Il ritratto di Simona per il progetto "Donne di Crema" (C)Monica Monimix Antonelli
Il ritratto di Simona per il progetto “Donne di Crema” (C)Monica Monimix Antonelli

Il giorno del ritratto di Simona

Un pomeriggio di fine ottobre, con una luce meravigliosa, un cielo blu terso e i colori autunnali delle piante, fanno da cornice al nostro appuntamento.

Simona mi spiazza subito con una battuta, quando le chiedo della sua infanzia. Mi dice di non aver ricordi, se non offuscati, di quei tempi. Gli unici ricordi che ha sono quelli legati ai momenti ritratti nelle foto di famiglia.

Leggi tutto “Donne di Crema: il ritratto di Simona”

Le idee non si fermano: la storia di Davide Salzano, Floral Designer

Davide Salzano, Floral Designer, ritratto da Monica Monimix Antonelli
Davide Salzano, Floral Designer, ritratto da Monica Monimix Antonelli

Oggi voglio raccontarti la storia del Floral designer: Davide Salzano

Ciò che amo del mio lavoro è che molto spesso, per puro caso, mi imbatto in persone estremamente creative.

Alcuni mesi fa, tramite una truccatrice appena conosciuta, ho avuto l’occasione di conoscere Davide, un Floral designer con cui subito è scattata una bella sintonia sul set.

Quella sintonia ci ha portati a realizzare un secondo set insieme, in una splendida Villa storica, dove ho visto Davide esprimersi a 360 gradi, mettendo a frutto tutta la sua esperienza maturata negli anni, nel campo della moda e degli allestimenti floreali.

E’ riuscito a creare un set magico, fatto di abiti da sogno e allestimenti creativi dal gusto raffinato e davvero speciali.

Leggi tutto “Le idee non si fermano: la storia di Davide Salzano, Floral Designer”

Donne di Crema: il ritratto di Jennifer

“Donne di Crema” subisce un nuovo fermo a causa del secondo lockdown dato dall’emergenza Covid19, ma l’entusiasmo non si placa e ne approfitto per pubblicare le storie delle ultime donne ritratte.

L’incontro

Incontro Jennifer direttamente in piazza Duomo, nel cuore di Crema, per poi scoprire che proprio questa piazza ha un ruolo centrale nella sua vita.

Il ritratto di Jennifer per il progetto "Donne di Crema" (C)Monica Monimix Antonelli
Il ritratto di Jennifer per il progetto “Donne di Crema” (C)Monica Monimix Antonelli

Il giorno del ritratto di Matilde

La prima cosa che mi dice Jennifer, per raccontarmi la sua storia, è che ha solo venticinque anni ma se ne sente addosso cinquanta. Dopo aver sentito la sua storia, ben comprendo questa sua affermazione.

Jennifer è nata in Germania, da madre italiana e da padre italo venezuelano. Ha vissuto in Germania fino ai dieci anni quando i suoi genitori hanno deciso di trasferirsi in Italia. I suoi genitori in Germania possedevano un ristorante, dove passavano la maggior parte delle loro giornate. Jennifer è stata così costretta ad abituarsi fin da bambina a stare da sola e a “crescersi” da sola.

Leggi tutto “Donne di Crema: il ritratto di Jennifer”

Donne di Crema: il ritratto di Matilde

“Donne di Crema” procede in maniera intensa e ci porta alla scoperta di una nuova storia, quella di Matilde. Giovane donna con un grande progetto che la lega a Crema in maniera indissolubile.

L’incontro

Il luogo in cui Matilde mi dà appuntamento è proprio il posto in cui vuole ambientare il suo ritratto: l’ex Teatro Sociale in Piazza Marconi a Crema (Cr). Un pezzo di storia cremasca, poco considerato, ma che conserva ancora una parte dell’antico fascino.

Il ritratto di Matilde per il progetto "Donne di Crema" (C)Monica Monimix Antonelli
Il ritratto di Matilde per il progetto “Donne di Crema” (C)Monica Monimix Antonelli

Il giorno del ritratto di Matilde

Con Matilde ci siamo conosciute qualche mese fa, perché aveva necessità di fotografie per lanciare un nuovo progetto culturale che ruota attorno al Palazzo della sua famiglia.

Un Palazzo storico a pochi passi dal centro cittadino, quello che Matilde vorrebbe far rinascere e riportare a nuova vita, facendolo diventare una sorta di ulteriore fulcro culturale da offrire alla città.

Un progetto ambizioso in cui crede fermamente e che, nonostante i ritmi altalenanti dettate dalle norme anti Covid, sta procedendo. Matilde inizia a raccontarmi la sua vita e inizio a conoscere meglio il suo passato e come è arrivata a questo progetto importante.

Leggi tutto “Donne di Crema: il ritratto di Matilde”

Donne di Crema: il ritratto di Sara

Un nuovo capitolo di “Donne di Crema”, che con la storia di Sara arriva a quota 38. Una donna con un sogno ben chiaro, fin da bambina: essere madre e incontrare l’Amore vero, quello con la A maiuscola.

L’incontro

La mattina scelta per realizzare il ritratto di Sara, una pioggia incessante ci accompagna, ma Sara non si lascia scoraggiare e vuole incontrarmi comunque. Un carattere tosto il suo, lo capisco già da questa scelta.

Il ritratto di Sara per il progetto "Donne di Crema" (C)Monica Monimix Antonelli
Il ritratto di Sara per il progetto “Donne di Crema” (C)Monica Monimix Antonelli

Il giorno del ritratto di Sara

Sara mi attende al tavolino di un bar e non appena la raggiungo iniziamo subito a chiacchierare scoprendo che entrambe abbiamo frequentato il Liceo Artistico a distanza di pochi anni. In un attimo è subito revival di nomi di alunni e professori.

Dopo averle raccontato del progetto la lascio raccontarsi a ruota libera e subito mi premette che di natura è un fiume in piena. Amo chi non ha paura di raccontarsi ed aprirsi, e lei non si tira indietro per niente.

Leggi tutto “Donne di Crema: il ritratto di Sara”

Donne di Crema: il ritratto di Cristina

“Donne di Crema” si avvicina al prossimo traguardo che mi sono posta: arrivare a metà percorso per Dicembre (50 ritratti). La nuova situazione di lockdown, mi ferma nuovamente, ma i ritratti riprenderanno appena possibile con più energia di prima.

L’incontro

La luce meravigliosa di un pomeriggio autunnale di metà Ottobre fa da cornice all’incontro con Cristina. Arriva al nostro appuntamento insieme al marito e per me è un piacere scoprire due persone così profonde ed impegnate costantemente per tenere alta l’attenzione sulla disabilità, per far sì che le barriere architettoniche e mentali possano finalmente essere abbattute.

Il ritratto di Cristina per il progetto "Donne di Crema" (C)Monica Monimix Antonelli
Il ritratto di Cristina per il progetto “Donne di Crema” (C)Monica Monimix Antonelli

Il giorno del ritratto di Cristina

Cristina è una donna estremamente interessante, con cui è un piacere conversare e confrontarsi su varie tematiche tra cui quelle delicate della disabilità.

Il racconto della sua vita inizia quando a soli 18 mesi contrae la poliomielite, pochi mesi prima che s’incominciasse la sperimentazione umana del vaccino Sabin. Da quel momento la sua vita non sarà più la stessa.

Leggi tutto “Donne di Crema: il ritratto di Cristina”

Donne di Crema: il ritratto di Amanda

Ciò che amo maggiormente del progetto “Donne di Crema” è che mi dà la possibilità di conoscere donne straordinarie che hanno storie intense alle loro spalle ma che sono felici di raccontarsi per poter essere d’aiuto ad altre donne. Questo è il valore più grande di queste donne.

L’incontro

Amanda è una giovane donna che avevo già avuto modo di incrociare in passato, durante un servizio fotografico, ma con cui non avevo ancora approfondito la conoscenza. Ne ho l’occasione grazie al progetto “Donne di Crema” grazie al quale ho scoperto la sua storia travagliata, ben nascosta dietro al suo sorriso e alla sua gentilezza, che di certo non lasciano trapelare nulla dei drammi che ha vissuto sulla sua pelle.

Il ritratto di Amanda per il progetto “Donne di Crema” (C)Monica Monimix Antonelli

Il giorno del ritratto di Amanda

Amanda è l’esempio lampante di come ci si possa facilmente far ingannare dalle apparenze. Di certo nessuno potrebbe mai immaginare cosa nasconde dietro al suo sorriso, fermandosi alle apparenze e senza scavare più a fondo. Mi confessa che avendo sempre vissuto in un piccolo paese alle porte di Crema, è sempre stata additata come quella “diversa”, prima perché non nativa in quel paese, ma arrivata a viverci successivamente, poi per la voglia di tentare la via della moda e della tv. Ambiti poco conosciuti in una piccola realtà e quindi soggetti a critiche o invidie.

Leggi tutto “Donne di Crema: il ritratto di Amanda”

Donne di Crema: il ritratto di Alessandra

“Donne di Crema” mi regala la possibilità di conoscere sfumature ogni volta differenti del mondo femminile. Come la storia di Alessandra, la cui storia si intreccia con uno spaccato importante del tessuto industriale di Crema.

L’incontro

Alessandra arriva al nostro incontro in sella al suo scooter e subito l’impressione che ne ho è che sia una donna piena di energia. Impressione poi confermata appena ci sediamo a bere un caffè e inizia a raccontarmi di sé.

Il ritratto di Alessandra per il progetto "Donne di Crema" (C)Monica Monimix Antonelli
Il ritratto di Alessandra per il progetto “Donne di Crema” (C)Monica Monimix Antonelli

Il giorno del ritratto di Alessandra

Alessandra sceglie di incontrarmi in una zona ben diversa da quella che aveva scelto inizialmente. La sua scelta finale del luogo mi incuriosisce molto, avendo scelto la zona industriale alle porte di Crema. Nel corso del suo racconto mi spiega il perché della sua scelta, a lungo ragionata, e ben diversa da quella iniziale.

Dalle sue parole mi mostra subito una donna molto in gamba professionalmente, sicura di sé e con ideali ben chiari sostenuti da una forte grinta e una forte convinzione.

Leggi tutto “Donne di Crema: il ritratto di Alessandra”