Donne di Crema: resoconto dell’evento

4.5
(27)

L’evento clou del progetto Donne di Crema che si è tenuto dal 7 al 15 maggio al Centro Culturale S. Agostino di Crema è stato un susseguirsi di attività ed emozioni. Due weekend di intrattenimento, approfondimento e condivisione di questo viaggio incredibile.

(C)Michele Mariani - Foto dell'evento Donne di Crema
(C)Michele Mariani

Un evento in condivisione con tante delle partecipanti al progetto che si sono prestate a collaborare, o anche solo hanno voluto condividere questi momenti insieme.

L’inaugurazione

La giornata inaugurale (sabato 7 maggio) è stata per me, ricca di emozioni: a partire dal vedere le persone a me care attorno a me, tante Donne di Crema, felici di essere lì a festeggiare con me questo grande risultato e vedere anche la grande partecipazione del pubblico.

L’occasione è stata perfetta anche per presentare ufficialmente il libro dedicato al progetto, edito dalla Casa Editrice Linee Infinite.

Ho pensato di raccogliere qui una sorta di resoconto delle giornate dell’evento, per raccontare a chi non è potuto passare, ciò che abbiamo fatto.

Esperienze Domenica 8 maggio

La domenica è stata molto viva grazie alle tante persone che hanno preso parte alle varie attività organizzate e tenute da alcune delle Donne di Crema.

Al mattino siamo partite con la lezione di yoga tenuta da Monica Carolina Bonetti nella meravigliosa cornice del giardino del secondo Chiostro del S. Agostino, in cui la calma ha regnato sovrana e dove l’unico suono presente era il cinguettio degli uccellini.

In contemporanea Chiara Monga ed Eleonora Petrò offrivano le loro consulenze su trucco e armocromia.

Un grande interesse e curiosità, da parte del pubblico, riguardo a queste consulenze, tanto che Chiara ed Eleonora non si sono fermate un attimo durante tutta la giornata.

Foto (C)Michele Mariani

Il talk “Se ti svaluta non è amore”

Nel pomeriggio, dalle 16 alle 18, si è tenuto il talk “Se ti svaluta non è amore”, in sala Cremonesi al S. Agostino. L’incontro ha visto la partecipazione di: Associazione Donne contro la violenza (Gianna Bianchetti, Jennifer Sorabella, Laura Genovese) Laura De Poli, Cecilia Gipponi (Rete Con.tatto), Marta Ferrari, Ilaria Chiodo e la moderatrice Sabrina Grilli.

Due ore intense su un argomento delicato come quello della violenza sulle donne, dove si è cercato di dare un taglio utile, portando esempi positivi, spunti di riflessione riferiti al quotidiano, cercando di stimolare le persone presenti e portarle a ragionare sul fatto che la violenza non sia solo quella fisica ma è anche psicologica, economica e assistita.

Non è semplice parlare di argomenti così importanti che per molti possono apparire pesanti, in un contesto come quello di un evento, ma ho constatato con piacere una buona partecipazione di pubblico e questo è sicuramente un buon segnale.

Un progetto dalle donne per le donne

In seguito al talk ho saputo che alcune donne presenti hanno mosso un primo passo chiedendo informazioni alle relatrici e ciò mi rende orgogliosa sotto più aspetti: per il lavoro svolto dalle relatrici che hanno saputo arrivare dritte alle persone, per queste donne che hanno avuto la forza di muovere il primo passo e, ultimo ma non ultimo, per aver deciso di dedicare tempo ai talk affinché il progetto Donne di Crema possa essere realmente utile alle donne, e non solo un progetto fotografico.

Un progetto nato dalle donne per le donne, il talk di domenica ha confermato quanto vado dicendo da due anni a questa parte. Grazie a chi lo ha reso possibile!

Una coccola a fine giornata

A conclusione della giornata, c’è stata una coinvolgente esibizione di Alessia Parolari che ha recitato il pezzo “Cercasi Ulisse disperatamente” dell’autrice Maura Pettoruso accompagnata dall’arpa di Michela La Fauci, nello splendido giardino raccolto in cui si sono esibite.

Grazie a Michele Mariani per aver catturato la magia della giornata nelle sue immagini!

Esperienze Sabato 14 maggio

Il sabato mattina inizia nella quiete del S. Agostino, con il cinguettio degli uccellini e un silenzio molto raccolto e rilassante. Il momento ideale per le lezioni di yoga e pilates tenute rispettivamente da Monica Carolina Bonetti e Ambra Mazzei nei giardini dei chiostri.

Le partecipanti alle lezioni hanno dato un parere molto positivo riguardo l’esperienza e di questo va sicuramente merito alle due insegnanti e alla quiete del luogo.

Nel pomeriggio si sono tenuti due talk molto interessanti in sala Pietro da Cemmo: “Diversamente uguali” e “Facciamo luce sull’endometriosi”.

Il primo ha visto la partecipazione di Daniela Martinenghi di Anffas Crema e Cristina Piacentini del Comitato Zero Barriere, moderate da Giorgio Cardile. Tanti sono stati i momenti di riflessione e gli stimoli offerti al pubblico, riguardo il mondo della disabilità.

Il secondo talk è stato tenuto dall’Associazione A.L.I.C.E. Odv nella veste della sua Presidente Francesca Fasolino, con il prezioso contributo della Dottoressa Ludovica Bartiromo e le moderatrici Vera Doldi e Amanda Brambini. Un argomento importante ma ancora poco considerato quello dell’endometriosi, ma il talk è stato utile per continuare a tenere alta l’attenzione sul tema.

Il pomeriggio inizia a volgere al termine e i presenti vengono deliziati dall’esibizione canora di Michela Dell’Olio, musicista cremasca dal grande talento che riesce sempre ad incantare il pubblico e a far emozionare. Le sue note sono state interpretate dalle allieve della Scuola Danza Chieve, coreografate da Elena Bonizzi, che hanno saputo riempire il S. Agostino di grazia ed intensità.

Esperienze Domenica 15 maggio

La giornata conclusiva dell’evento è stata un crescendo di adrenalina ed emozioni. Partite con la calma del mattino con la lezione di Ambra Mazzei di pilates e la consulenza di Iridologia di Emilia Casali, il pomeriggio è stato un susseguirsi di esibizioni meravigliose.

L’apertura delle attività è stata l’estrazione della lotteria benefica organizzata dall’Associazione Dreamteam e MrsD Eventi.

A seguire l’intensa performance di danza butoh con Elisa Tagliati accompagnata al flauto da Nara Anaya, un momento molto forte che ha catturato l’attenzione di tutti i presenti.

La seconda esibizione è stata a cura di Emanuela Granata che con la sua solita forza ci ha deliziato con un brano recitato.

A seguire un altro momento dedicato alla recitazione con Sara Franceschini e la sua intensa interpretazione.

Con grande piacere abbiamo accolto nuovamente Michela Dell’Olio che ci ha deliziato con la sua voce e le sue note, tra brani famosi e alcuni suoi pezzi, uno più bello dell’altro.

Ritorniamo alla recitazione con Paola Tagliati che ci regala la sua brillante interpretazione di un brano che va dritto al cuore delle persone, sul tema delle parole a cui prestare attenzione.

Ci spostiamo al fresco della Sala Pietro da Cemmo per deliziarci con l’esibizione del coro tutto al femminile Sweet Suite, (di cui fa parte Cinzia Dossena), diretto da Giancarlo Buccino e accompagnato al piano da Amedeo Bellodi. Un percorso canoro tra il sacro e profano che ha incantato tutti i presenti.

A conclusione della giornata e dell’evento arriva Eleonora Filipponi, cantante lirica professionista, che ci incolla alle sedie con la sua voce incredibile e rapisce il pubblico. Una chiusura col botto!

Foto (C)Michele Mariani & (C)Monica Antonelli (foto n. 1, 7)

Le quattro giornate di evento terminano in una calda serata primaverile di metà maggio, con quel gusto di malinconia misto al gran bagaglio di emozioni provate e l’adrenalina che mi ha pervasa e sostenuta in queste ultime settimane.


Grazie a chi ha sostenuto il progetto Donne di Crema

L’evento è stato patrocinato dal Comune di Crema e in collaborazione con: CulturaCrema, Associazione Donne contro la violenza (Crema), Anffas (Crema) e Alice ODV (Milano).

Grazie agli sponsor: Simecom e Popolare Crema per il territorio per aver scelto di sostenere il progetto.

Grazie agli Amici delle Donne di Crema: British Institutes (sede di Crema), Enrico IV, Caffè Verdi e Asilo Nido Hakuna Matata per il loro contributo.

Un grazie anche agli sponsor tecnici: Bloom33, Caffè Verdi e Assimusica per la collaborazione e a tutti i privati che hanno scelto di donare attraverso la raccolta fondi.

Prima di andare, ti chiedo un’ultima cortesia. Se l’articolo ti è piaciuto, lasciami un tuo like o un commento, oppure condividilo, mi farebbe molto piacere! Grazie!

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 4.5 / 5. Vote count: 27

No votes so far! Be the first to rate this post.

Please follow and like us:

La tua opinione è importante