L’autoritratto per capire noi stessi e gli altri

L’autoritratto è un ottimo modo per capire come migliorare l’approccio alla fotografia di ritratto.

Per autoritratto non intendo scattarsi un selfie. Un autoritratto è (o dovrebbe essere) molto più impegnativo, dovrebbe avere un significato molto più profondo rispetto ad un selfie da postare sui social network.

Autoritratto della fotografa Monica Mx Antonelli
Autoritratto 2015 (C)Monica Mx Antonelli

Cos’è quindi un autoritratto?

E’ la fase culminante di un lavoro di ricerca su noi stessi. Studiamo noi stessi, la nostra natura, i nostri sentimenti attraverso questo tipo di fotografia.

Sapersi raccontare attraverso un autoritratto è forse una delle cose più difficili della fotografia. Se raccontare gli altri può essere complicato e non immediato, raccontare noi stessi lo è ancora di più. Perché vuol dire mettersi a nudo davanti ad una macchina fotografica, come fossimo ad una seduta di analisi. Vuol dire essere totalmente onesti con noi stessi affinché quella foto ci rispecchi veramente.

Leggi tutto “L’autoritratto per capire noi stessi e gli altri”

Il potere della fotografia. Riguardando una vecchia foto ho scoperto che…

Il potere della fotografia, sai qual è? In questo articolo voglio darti il mio punto di vista su quale sia per me il vero potere della fotografia. Partendo da una vecchia foto scattata al liceo, mi rivedo sedicenne, introversa e non amante di esser messa davanti ad un obiettivo fotografico, e quella foto che non mi era mai piaciuta, oggi ha un nuovo significato e mi piace. E’ cambiata la foto? No, sono cambiata io.

Il potere della fotografia - Monica Monimix Antonelli
Una vecchia foto dei tempi del liceo

Partiamo dall’inizio.

Premessa

Nei giorni scorsi su Facebook, ha iniziato a girare una sfida fotografica, in cui si doveva postare una vecchia foto di quando si era giovani.

Di solito tendo a evitare di prender parte a cose di questo tipo, ma questa in particolare mi è sembrata un’idea carina e visti i tempi cupi che stiamo vivendo a causa del Coronavirus e la quarantena, mi pareva potesse portare un po’ di leggerezza.

Ho cercato quindi una mia vecchia foto, e ho trovato questa targata 1996. Era la primavera dei miei sedici anni e questa foto è stata scattata durante una gita scolastica a Roma.

Leggi tutto “Il potere della fotografia. Riguardando una vecchia foto ho scoperto che…”

Il cambiamento

Oggi voglio parlarti del cambiamento. Una parola che, se ti senti stretta nella morsa dello stress (della vita frenetica o al contrario della vita “sospesa” di questo periodo incerto e drammatico che stiamo vivendo), suona come un’àncora di salvezza, la luce in fondo al tunnel, ma allo stesso tempo porta con sé molta paura per l’incognita della nuova strada da intraprendere e il pensiero della fatica che un cambiamento comporta.

Ogni cambiamento porta sempre con sé una rivoluzione: dentro di noi, prima di tutto, e attorno a noi. L’essere umano teme il cambiamento. Lo vede come una cosa negativa perché è abitudinario e nella sua routine sta bene perché trova una sorta di equilibrio.

Change
Photo by Ross Findon on Unsplash
Photo by Ross Findon on Unsplash

In questa routine, che tanto diciamo di odiare, siamo tranquilli perché non c’è l’imprevisto che scombina le carte, a meno che capiti qualcosa di grave che ci scombussola come la situazione attuale che ci coglie impreparati.

Perché se non siamo preparati ai più piccoli cambiamenti, figuriamoci a quelli gravi.

Il cambiamento è la folata di vento che ci scompiglia i capelli in autunno. E’ quell’aria gelida, sul viso, che ci elettrizza in una giornata invernale. Se lo accogliamo ci scalderà come il sole estivo, ci darà un nuovo entusiasmo e ci farà risvegliare come la natura in primavera.

Accetta il cambiamento, cercalo e vivilo appieno.

Leggi tutto “Il cambiamento”

Quando hai un obiettivo, le cose accadono

Il titolo di questo articolo “Quando hai un obiettivo, le cose accadono”, è un po’ il riassunto di quello che mi sta succedendo negli ultimi mesi, da quando ho deciso di ricominciare a dedicarmi al blog, scrivendo articoli di fotografia, in particolare di ritratto femminile.

La prima reazione positiva è stata quella di esser riuscita a ritrovare un grandissimo entusiasmo per il mio lavoro e la conseguenza è che un sacco di cose belle stanno accadendo.

Do whtat you love. Photo by Riz Mooney on Unsplash
Photo by Riz Mooney on Unsplash

Premessa

Quando a novembre ho preso la decisione di riaprire il blog non avrei mai immaginato che nel giro di pochi mesi avrei messo in moto una serie di incontri, coincidenze, occasioni che mi stanno aprendo la mente a nuovi progetti e a nuove iniziative.

La prima cosa importante è che ho finalmente fatto chiarezza dentro di me. Andavo avanti alla giornata, facendo un po’ di cose di vario genere a seconda delle necessità, ma avevo un po’ perso di vista l’obiettivo finale e soprattutto la voglia di sperimentare.

Leggi tutto “Quando hai un obiettivo, le cose accadono”

Lavorare da casa: come organizzarsi?

Lavorare da casa, cosa significa? Se non hai mai lavorato da casa, ma hai sempre lavorato in ufficio e non sai da che parte cominciare per organizzarti, in questo articolo voglio darti qualche suggerimento, nato da anni di lavoro da casa.

In queste ultime settimane, da quando il Coronavirus è arrivato anche in Italia, si è iniziato a parlare più diffusamente del lavoro da casa. Fino a prima di questa emergenza, dire che si lavorava da casa, sembrava una cosa ancora “strana” per molti.

Perché in un Paese ancora così radicato sul posto fisso in ufficio, dire di fare un’attività lavorativa differente ha sempre generato un senso quasi di sarcasmo.

Lavorare da casa - Photo by Alejandro Escamilla on Unsplash
Photo by Alejandro Escamilla on Unsplash
Leggi tutto “Lavorare da casa: come organizzarsi?”

L’importanza della routine mattutina per un fotografo

Sai qual è l’importanza della routine mattutina? Con questo articolo vorrei, se possibile, darti un mio piccolo aiuto per farti capire quanto sia importante che tu inizi a prender consapevolezza di te. Nel web si parla tanto di crescita personale, obiettivi nella vita, mindset: cosa vuol dire tutto questo?

Begin. Photo by Danielle MacInnes on Unsplash
Photo by Danielle MacInnes on Unsplash

Cosa c’entra la routine mattutina col diventare (o essere) fotografi?

Occuparsi di fotografia, così come tanti altri lavori, può comportare delle difficoltà di gestione del proprio tempo. Ci sono periodi in cui si lavorano moltissime ore al giorno, per più giorni consecutivi, alternati a periodi di vuoto in cui il rischio è che l’ansia prenda il sopravvento.

Essendo liberi professionisti dobbiamo imparare ad organizzarci in modo indipendente. E’ una grande fortuna, ma non sempre è facile capire come poter esser produttivi, senza che qualcuno “controlli”. Il rischio è di perdersi per strada e non riuscire ad avere il giusto equilibrio tra lavoro e vita personale.

Leggi tutto “L’importanza della routine mattutina per un fotografo”

Come si diventa fotografi? – La mia esperienza

Mi è capitato spesso di ricevere e-mail da giovani, riguardo a come si diventa fotografi. Ho pensato quindi di scrivere due articoli a riguardo.

In questo primo articolo ti racconto la mia esperienza, non per egocentrismo, ma perché, mostrarti il percorso che mi ha portata sino a qui, potrebbe esserti d’aiuto.

Come si diventa fotografi. Ti racconto la mia esperienza. Monica Monimix Antonelli. Nell'immagine la mia Fujifilm X-E3
Fujifilm X-E3

Nel secondo articolo troverai invece una lista con i consigli su come si diventa fotografi.

“Ok, Monica, quindi come si diventa fotografi?”

Ognuno ha la sua storia, c’è chi ha seguito le orme di un familiare, chi ha trovato una macchina fotografica in soffitta, chi ha fatto l’assistente di un grande professionista…

Io non ho seguito nessuna di queste tre strade. Nessuno in famiglia era un fotografo, non ho mai avuto una soffitta dove scoprire tesori fotografici e non ho fatto da assistente a nessun professionista. Ma sono comunque riuscita a diventare fotografa. Come? Ecco la mia storia.

Leggi tutto “Come si diventa fotografi? – La mia esperienza”