Diventare fotografo professionista: 20 consigli utili

0
(0)

Dopo averti raccontato la mia esperienza, nell’articolo precedente, riguardo a come si diventa fotografi, ora voglio condividere con te 20 consigli utili per diventare un fotografo professionista per darti modo di valutare l’inizio dell’attività di fotografo.

Set fotografici
Set fotografici

Inizio

1. Valuta attentamente se sei disposto ad investire tempo ed energie per diventare un fotografo professionista. I risultati non arrivano dopo due giorni. Dovrai essere tenace e non scoraggiarti se non vedrai risultati immediati. Ci vuole molta voglia di fare e di rinnovarsi ogni volta, capacità di resistere quando le cose non funzionano, e tanta pazienza con i clienti che non sempre sono aperti all’ascolto.

2. Nel momento in cui diventa un lavoro, il tempo che dedichi allo scattare passa spesso in secondo piano. Dovrai occuparti di tanti aspetti (burocratici, logistici, contabili…), non è solo creatività, ma ha tutti gli aspetti reali di un lavoro, annessi gli eventuali problemi da risolvere.

3. Se contatti qualche fotografo professionista non farti scoraggiare se il suo parere non ti piace. Valuta attentamente da chi ti arriva e il modo in cui ti arriva. E’ vero che ci sono quelli che vogliono proteggere il loro orticello da possibili nuovi “usurpatori”, ma a volte se qualcuno è un po’ diretto e ti mostra aspetti che non funzionano nelle tue fotografie, ragionaci su. Potrebbe nascondere un grande insegnamento.

4. Non perdere tempo nella polemica. Frasi come “Facile per quello, ha le spalle coperte”, o “Mi hanno scartato perché non sono il figlio di…”, o “Sono più bravo io di lui” non servono assolutamente a nulla. E’ comprensibile la frustrazione, la rabbia e tutto quanto scaturisca da certe situazioni. Ma pensare in maniera negativa non ti serve se non a sprecare energie preziose. Rimboccati le maniche e impegnati ancora di più. I risultati prima o poi arrivano. Guarda nel tuo orticello, non in quello degli altri.

5. Investi il tuo tempo nello studio e nella pratica. Non aver paura di perdere tempo. Il vero tempo perso è quello passato davanti alla tv. Più ti dedicherai allo studio e alla fotografia, più acquisterai valore e questo è fondamentale per conquistare gli altri e il tuo spazio nel mondo. Inventa sempre nuovi progetti, non stare fermo troppo a lungo. Continua a sperimentare.

6. Non aver paura di investire soldi. Prima di iniziare a guadagnare dovrai metterti nell’ottica di spendere. Per l’attrezzatura base, per un corso di approfondimento, per noleggiare uno studio se vuoi sperimentare non solo all’aperto. So che non è facile se non hai un altro lavoro o le spalle coperte dalla famiglia, ma credimi, investire è spesso l’unica strada per poter realmente migliorare e crescere.


VUOI SCOPRIRE 5 SEMPLICI PASSI PER OTTENERE IL RITRATTO PERFETTO?

Scopri come mettere a proprio agio la donna che vuoi ritrarre, partendo dal dialogo con lei, conquistando la sua fiducia e valorizzandola al meglio con la posa giusta. Scarica la guida, è gratuita.


Portfolio

7. Parti dal portfolio. Decidi di che genere vuoi occuparti e che fotografo vuoi diventare (ritratto, moda, still life, matrimoni, foto d’interni, reportage…) e comincia a far pratica. Se ti piace più di un genere, datti il tempo di sperimentare nelle varie direzioni. Questo ti permetterà di capire quale sarà il genere che ti viene meglio e che senti più nelle tue corde. Fai valutare anche a qualcuno esterno le tue foto. Il confronto sarà utile per avere conferma o meno di ciò che ti riesce meglio.

8. Non aver paura di sperimentare. Soprattutto all’inizio non porti limiti. Scatta più che puoi. Permettiti di sbagliare.

9. Se fai più generi, non metterli tutti nello stesso portfolio (cartaceo e web). Crea portfoli separati (più siti e più social, ciascuno dedicato al genere che pratichi). Il tuo potenziale cliente interessato al ritratto non sarà interessato alle foto di still life e viceversa. Non fare un pot pourri, ma distingui!

10. Nel portfolio metti solo il meglio. Ricorda: “Less is more”. Meglio 15 foto buone che 40 senza senso tra loro.

Collaborazioni

11. Se vuoi occuparti di moda e ritratto contatta le agenzie di modelle. Molto spesso hanno ragazze alle prime esperienze che hanno bisogno di nuove foto. Sperimenta con loro. Te le forniscono gratuitamente.

12. In ambito moda inizia a cercare collaboratori validi. Make up artist, hair stylist e stylist sono fondamentali per questo tipo di immagini. Osserva i loro portfoli e scegli chi è in linea con la tua idea e lo stile che vorresti per le tue foto. Non accontentarti solo di chi è disponibile a collaborare gratuitamente, ma che ha uno stile completamente diverso dal tuo. Cerca la coerenza. Altrimenti ci sarà qualcosa che stonerà nelle foto finali.

13. Nel momento in cui individui un collaboratore valido, contattalo. Mostragli alcuni tuoi scatti, parlagli del progetto che vorresti realizzare, specificando che è una collaborazione gratuita. Chi già lavora non è detto che sia disponibile a progetti gratis. Come si dice: “Domandare è lecito, rispondere è cortesia”, può però capitare che in quel momento sia fermo e abbia voglia di partecipare, oppure se valuta l’idea interessante da avere nel proprio portfolio. Chiedi sempre e comunque. Al massimo ti diranno di no.

14. Crea una rete di contatti: è fondamentale. Ti permette di sapere a chi rivolgerti quando ti capita un lavoro. Cerca grafici, illustratori, video maker, art director. Sono figure importanti che ti potranno aiutare quando ti verrà richiesta una collaborazione che vada oltre la fotografia. Se riesci a crearti un bel giro di conoscenze, e inizierai a passare qualche lavoro anche a tali professionisti, inizieranno a fare lo stesso quando i loro clienti avranno bisogno di fotografie.

Marketing per diventare fotografo

15. Lavora sul marketing. L’artista che lavora nel suo studio, non esce e non pubblica mai, può essere il più grande genio al mondo, ma nessuno lo conosce e nessuno comprerà da lui. Abbiamo la fortuna di avere internet e la possibilità di promuoverci su più canali, molto spesso gratuitamente: sfrutta al massimo questa risorsa. Crea un sito web: metti una selezione di foto e scrivi qualcosa di te e del tuo lavoro. Sfrutta i canali social, in maniera intelligente. Non aver paura di condividere ciò che fai e ciò che sei con gli altri.

16. Spesso i clienti arriveranno a te tramite il sito web o i canali social, altre volte tramite il passaparola. Chiedi sempre come ti hanno trovato, ti tornerà utile per capire quale canale funziona e quale va migliorato. Se non arrivano, cercali tu. Guarda le pubblicità, cerca online i brand, e i potenziali clienti. Prepara un portfolio e contattali. Te lo premetto: su 100 email che invierai potrebbero tornarti indietro solo 2 risposte e non è detto che fisserai un incontro. Ma tu continua comunque!

Approccio mentale per diventare fotografo

17. Cerca di essere sempre gentile ed educato. Questo è un consiglio da “zia”, ma non è così scontato. Purtroppo a volte ci si dimentica delle basi del vivere comune. Un professionista bravo nel suo lavoro ma anche con buone doti umane, risulterà più apprezzato del genio strafottente. Fallo in modo sincero però, la finta gentilezza si nota subito. Inoltre, porta rispetto a chi collabora con te. Sono lì per partecipare al progetto, non sono a tua disposizione. Rispettali come persone e rispetta il loro lavoro.

18. Sii te stesso. Non copiare lo stile di qualcun altro. Sii fedele a te stesso. Se vuoi diventare un fotografo, devi prima di tutto trovare un tuo stile per differenziarti. Ci vuole pratica e studio, ma vedrai che poi il tuo stile si delineerà.

19. Devi avere tanta pazienza. Ti auguro che le cose ti vadano al meglio, ma non sempre va così. Potrebbero capitare periodi di magra in cui non si muove nulla. Non disperare ma sfrutta quel tempo per studiare, sperimentare, e cercare nuovi contatti.

20. Non demordere! Stringi i denti e continua, se senti che questa è la tua strada. Devi avere costanza, lavorare su te stesso ogni giorno, per diventare un fotografo come si deve!


VUOI SCOPRIRE 5 SEMPLICI PASSI PER OTTENERE IL RITRATTO PERFETTO?

Scopri come mettere a proprio agio la donna che vuoi ritrarre, partendo dal dialogo con lei, conquistando la sua fiducia e valorizzandola al meglio con la posa giusta. Scarica la guida, è gratuita.


Prima di andare, ti chiedo un’ultima cortesia. Se l’articolo ti è piaciuto, lasciami un tuo like o un commento, oppure condividilo, mi farebbe molto piacere! Grazie!

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Un commento su “Diventare fotografo professionista: 20 consigli utili”

La tua opinione è importante