Monimix Photography Blog

Everything (and more) about photography…

Archive for the ‘selezione’ tag

Progetto ritratti | Considerazioni e selezione

2 comments

ritratti-al-parco---Lorenzo

E’ passato qualche giorno dall’evento “Ritratti all’aperto” e le sensazioni iniziano a sedimentare lasciando posto pian piano al ragionamento. Le immagini sopra sono istantanee realizzate col cellulare da Lorenzo Lucca, ad ogni partecipante della giornata. Queste foto sono servite ad aggiornare in tempo reale la mia pagina Facebook con ciò che stava succedendo al parco e le persone che via via si sono presentate. Ognuno di loro è stato importante, ognuno di loro mi ha dato qualcosa. Chi un sorriso, chi uno scambio di battute, chi un abbraccio e chi una chiacchierata interessante. Venti persone completamente diverse tra di loro. E’ stata sicuramente una giornata impegnativa sotto molti aspetti, ma è stata incredibile dal punto di vista umano. Mai mi sarei aspettata un ritorno di entusiasmo ed interesse così elevato per questa giornata. E invece mi hanno stupita. E soprattutto l’occasione è stata perfetta per poter avere così tante persone vicino da osservare e studiare, che per chi vuol occuparsi di ritrattistica è la cosa più importante.

Realizzare un buon ritratto non è facile, nemmeno in studio. La tua personalità influenza molto il risultato se vuoi ritrarre la persona che hai davanti cercando di trasmettere qualcosa di lei. Mercoledì è stato ancora più difficile, perché quasi la totalità di loro era per me un foglio bianco, tranne un paio di persone, le altre non le avevo mai incontrate prima in vita mia e per la maggior parte non c’era nemmeno quel minimo di conoscenza di base che si crea al giorno d’oggi tramite i social network.

La cosa più difficile è stata riuscire ad entrare in contatto con loro in così poco tempo (la sessione di ritratto durava circa una ventina di minuti a testa), considerando anche il fatto che per molti era la prima volta che vivevano un’esperienza simile, con l’agitazione che la situazione comporta. Ad ognuno di loro ho spiegato cosa volevo fare, cercando di far capire che non ero alla ricerca di pose finte che scimmiottassero le/i modelle/i, ma che il mio scopo era quello di ottenere ritratti il più naturali possibili.

Ho evitato di usare la parola reale perché alla fine credo che la realtà molto spesso c’entri poco in fotografia. Nel momento in cui io osservo e scatto sto già modificando la realtà che ho di fronte con ciò che è il mio pensiero, così come per il soggetto ritratto è irreale la situazione e cercherà di mostrare a me in primis, e a chi osserverà dopo, un’idea che lui ha di sé o, ancora, l’immagine che vorrebbe che gli altri vedessero in lui. Non so quindi se le persone si riconosceranno in quei ritratti o meno, ma sicuramente per me è stato interessante osservarli e nel poco tempo estrapolare l’immagine che mi hanno dato di loro stessi.

Uno degli aspetti più belli della ritrattistica è proprio quella di entrare in contatto con la persona che hai davanti, cogliere i suoi movimenti, il suo modo di porsi e vedere quindi di raccontarla nello scatto che si andrà a fare. Nel caso specifico di questa giornata sicuramente questa parte è stata messa in difficoltà dal fatto che il tempo a disposizione per ognuno non era molto e le distrazioni in un posto all’aperto fin troppe, però tirando le somme sono soddisfatta di come sia andata.

Il parco è stato il luogo adatto per poter sfruttare varie situazioni e vari sfondi, anche se il rammarico è che ad un certo punto del mattino il sole ci ha abbandonati, lasciando una luce piatta che non mi ha permesso di impiegare i raggi di sole come avrei voluto, per buona parte della giornata, solo verso sera ci ha graziati nuovamente. L’avevo messo in conto, nel momento in cui ho scelto di ambientare la giornata all’aperto, sapevo che avrei dovuto essere adattiva con le condizioni climatiche che si sarebbero presentate e ho cercato di sfruttare la luce offerta in modo positivo al mio scopo.

Ora sono nella fase della selezione ed è la parte più impegnativa sia dal punto di vista del tempo sia dal punto di vista della difficoltà. Spesso la foto migliore resta tra le non selezionate, e solo successivamente, riguardando le centinaia di scatti ci si rende conto della cosa. Serve quel giusto distacco, la scelta non si deve basare sull’entusiasmo dello shooting, ma sul ragionamento a mente fredda. Ecco perché solitamente lascio passare qualche giorno (ovviamente il discorso vale per i progetti, per i clienti ci si deve velocizzare ed esser sul pezzo ben prima visti i tempi stringati) prima di selezionare le foto migliori.

In questo caso poi, essendo venti persone la scelta è ancora più ardua. Ci si deve concentrare sul singolo individuo e non farsi prendere dalla fretta di procedere, altrimenti l’errore di valutazione è subito lì!

 

Written by Monimix

aprile 7th, 2014 at 10:02 am

Unfaithful on Fashion Served

leave a comment

Il progetto “Unfaithful” è stato selezionato e pubblicato sul sito Fashion Served, è sempre un piacere finire nei progetti selezionati, vista l’alta qualità degli altri progetti. Grazie quindi al team di Fashion Served per la fiducia!

Written by Monimix

agosto 30th, 2012 at 5:15 pm

Natural Beauty on “IlGiornale.it”

leave a comment

Il mio progetto “Natural Beauty” è stato selezionato e pubblicato sul sito de “Il Giornale”. Un grazie alla redazione per la preferenza accordata al mio progetto.

Per vedere il progetto completo vi consiglio di visitare il mio sito web dove potrete vedere tanti altri scatti oltre a quelli presenti sul sito del magazine.

Written by Monimix

luglio 10th, 2012 at 5:23 pm

The day after

3 comments

Eccomi tornata dopo la trasferta a Verona per partecipare alla giuria del concorso: “Architetti una faccia”, in cui il “Temibile trio” (io, Sara e Barbara) si è riunito ancora una volta ed è stato affiancato da Simone Mantovani (Agaf) e Nicola Preti (Agav) due splendidi padroni di casa che ci hanno viziato tantissimo con fiumi di zucchero e cioccolato (apprezzatissimi, grazie!).

La scelta della rosa dei venti e dei tre vincitori che vedranno esposte le loro foto durante la fiera Vivi la casa 2011 di Verona, non è stata facile perchè molti dei lavori giunti erano molto meritevoli, ma per fortuna siamo riuscite a trovare un accordo in totale serenità (no, niente coltello tra i denti e niente immagini di lotta nel fango miei cari giovani maliziosi), che ha soddisfatto tutti.

Complimenti ai tre vincitori e ai venti finalisti (i nomi verranno pubblicati a breve, immagino) per la creatività e la voglia di mettersi in gioco.

Un grazie particolare a Barbara per l’ospitalità da perfetta padrona di casa, la simpatia, l’ottima cena, e le fughe in macchina per beccare il treno!

Un grazie a Sara per il fiume di parole con cui ci ha travolti e deliziati, per le risate e per avermi stupita per la perfetta sintonia nella scelta delle foto!

Come già scritto poco più su: un grazie di cuore a Simone e Nicola per la bellissima e dolcissima sorpresa che ci hanno dedicato e per il vivo interesse nei nostri confronti!

Per chi volesse incontrare il Terribile trio dal vivo, vi ricordo che sabato 29 saremo presenti presso la Fiera vivi la casa 2011 di Verona (dalle 13 alle 16) per ritrarre chi si iscriverà all’evento. Per maggiori dettagli potete contattare Barbara

Written by Monimix

gennaio 18th, 2011 at 10:54 am

“Private dance” online su Quotidiano.net

4 comments

Il mio progetto “Private Dance” realizzato con la fantastica Micol Ronchi, è stato pubblicato su Quotidiano.net dopo esser stato selezionato sul sito Photographer.it.

Grazie a chi ha effettuato la selezione! :)

02

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: