Monimix Photography Blog

Everything (and more) about photography…

Archive for the ‘interpretazione’ tag

Imparare dagli altri: i ritratti di Peter Lindbergh

8 comments


Quando ho iniziato ad avvicinarmi alla fotografia e a studiare il lavoro dei grandi fotografi, ricordo di esser stata folgorata, oltre che da Edward Weston, da Peter Lindbergh. I suoi ritratti in bianco e nero così forti, così espressivi, così profondi, le sue “muse”, le splendide top model degli anni ’90: Claudia, Christy, Naomi, Cindy, Stephanie e tutte le altre meravigliose donne che hanno posato davanti al suo obiettivo: Kate Moss, Nicole Kidman, Milla Jovovich giusto per citarne una piccolissima parte.

Ciò che si coglie osservando i suoi ritratti è la sua straordinaria capacità di immortalere i suoi soggetti con le loro fragilità, mista ad un senso di drammaticità e sensualità creando immagini così forti e d’impatto che sembrano frame tratti da film più che semplici fotografie.

Un altro aspetto che mi attrae del sul lavoro è l’apparente semplicità che caratterizza molti suoi ritratti. Le persone sembrano colte all’improvviso, come fossero raccolte nei loro pensieri e lui con grande naturalezza le immortala in modo sublime interpretandole senza quasi nemmeno disturbarle.

Read the rest of this entry »

Imparare dagli altri: uso della luce ed interpretazione

2 comments

Quando ho visto la prima foto di questo servizio sono rimasta senza fiato, non è una frase fatta, è la realtà. Aldilà della bravura della modella di riuscire a stare in equilibrio su dei trampoli del genere in una posa perfetta (e già solo per questo ci sta l’applauso!), la vera protagonista di questa foto è la luce. Sembra un quadro da tanto sia meravigliosa.
E’ perfetta: sul viso così come sugli abiti e sul resto del corpo.
Il viso viene esaltato e scolpito come fosse una statua di marmo. L’espressione intensa viene enfatizzata ancora di più creando un mood forte, diretto e grandioso.
La gonna a pieghe non fa altro che sottolineare il gioco di luci ed ombre, rendendo la posa plastica come fosse realmente una statua scolpita da un abile scultore. Il fatto che sia una gonna plissettata tende ad alleggerire e a rendere più elegante l’insieme.
Oltre alla scelta azzeccatissima della luce, un plauso va al fotografo anche per la scelta della modella. I lineamenti decisi degli zigomi e il corrucciare sapientemente le sopracciglia creano un mix perfetto con la dolcezza e la velata malinconia dello sguardo. Sicuramente una bellezza inusuale, non la classica bambolina, ma una donna di carattere che sa interpretare il mood perfettamente.

Read the rest of this entry »

Quattro chiacchiere con Francesca Cortevesio

12 comments

Quando scelgo una modella per i miei scatti vado sempre alla ricerca di “quel qualcosa in più″ che rende viva l’immagine, cerco una persona prima di tutto, con i suoi pregi e i suoi difetti, le sue emozioni, le sue idee: una persona prima ancora che una modella.  Questa continua ricerca mi ha fatto incontrare una persona eccezionale, l’avrete vista mille volte nei miei scatti, perchè la adoro. Lei è Francesca Cortevesio (www.francescacortevesio.eu).

Ha iniziato quasi per caso, lei dice per il suo taglio (e colore) particolare di capelli, ma se la incontri quello diventa un dettaglio secondario, perchè resti catturato dai suoi occhi e dalla sua personalità. In pochi anni è riuscita a scattare con fotografi di altissimo livello del panorama italiano, pur rimanendo se stessa, senza scendere a compromessi e a vivere la fotografia come una passione che va al di là del lavoro. Passione in continua crescita che la vede iniziare a muovere i primi passi anche dietro l’obiettivo in una serie di autoscatti molto forti.

Le ho fatto alcune domande per farla conoscere a chi ancora non ha avuto l’occasione di incontrarla e per far arrivare un messaggio anche alle altre ragazze che hanno intrapreso, o sono intenzionate a farlo, la vita della modella.
Non basta essere belle, avere un bel fisico e un bel visino, serve personalità, espressività e la capacità di interpretare ogni volta ruoli diversi. La modella deve essere un’attrice, non un manichino.

1. Prima di tutto, una domanda di rito per chi ancora non ti conosce: ci racconti brevemente chi sei e come hai iniziato a far questo lavoro?
Francesca Cortevesio, per gli amici Checchina, ho 26 anni e AMO quello che faccio. Sono una fotomodella che ha iniziato questo percorso un po’ per caso, senza cercarlo, come succede invece forse per la maggior parte delle ragazze che decidono di intraprenderlo. Ebbene sì, i miei capelli hanno fatto la loro grande parte nell’aprirmi questa porta dietro cui ho trovato un sacco di sorprese e soddisfazioni. Poi, come si dice, una cosa tira l’altra e da hair model mi sono “evoluta”, sono uscita dal mio guscio di timidezza e riservatezza e sono sbocciata o come preferisco dire sono NATA. Read the rest of this entry »

Per una pausa creativa…

leave a comment

Grazie ad un tweet degli amici di Jumper sono arrivata su un sito fikissimo sui titoli dei film. Dateci un’occhiata, è veramente interessante.
Tra i tanti, ho potuto rivedere con grande piacere gli eccezionali titles di un film che ho amato tanto, Sherlock Holmes del regista Guy Ritchie.
Ottimo film sotto molti punti di vista: interpretazione magistrale e fortemente ironica di Robert Downey Jr perfetto nella parte di Sherlock che ti incolla allo schermo senza mai farti annoiare; battute divertenti che non guastano mai, ma soprattutto ciò che ho amato maggiormente è la fotografia. Un uso della luce eccezionale, emotivo, di forte impatto, una di quelle luci che mi colpiscono e mi fanno pensare: “cavoli la voglio fare anche io!”, inquadrature sapienti e una post produzione perfetta per ricreare quel mood misto di storico e moderno che ti fanno apprezzare anche la scena più banale.
E un plauso a chi ha realizzato i titoli (Danny Yount), qui un’anteprima:

sherlock

Sul sito potete vedere altre immagini e il video per poterli apprezzare al meglio. Amo letteralmente questo stile!

sh_example_02b

Unpunk’d

2 comments

Oggi ho scattato nuovamente con Francesca (Cortevesio). Il tema del servizio era il genere punk/rock che lei ha saputo interpretare al meglio. E’ sempre un piacere scattare con lei perchè è veramente una modella professionale, intensa e capace di interpretare qualunque tipo di servizio le venga proposto.

Ecco un’anteprima:

Punk

Un grazie di cuore a Valek (Valentina Visintin) per il trucco magistrale! E’ sempre una gioia averla sul set! Un particolare del trucco:

make up

Un grazie anche alla giovanissima stylist Dalila Ceschini per gli abiti.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: