Monimix Photography Blog

Everything (and more) about photography…

Archive for the ‘facebook’ tag

The day after | Progetto ritratti

leave a comment

sempione

Ieri è stata una giornata pazzesca. La prima tappa del tour del progetto ritratti è andata. I numeri della giornata:

14 ore fuori casa
1 parco pubblico
20 persone ritratte
45 giga di foto
 
Ci sono tante cose da dire, tante sensazioni provate, la più forte quella di aver passato una giornata con tanta bella gente. E non è la classica frase di rito smielata, è la verità. La fortuna di questo evento credo sia stata proprio questa: il fatto che abbiano aderito tante persone, tutte gentili e disponibili: questo ha reso possibile la buona riuscita dell’evento.
I contrattempi non sono mancati ma il gruppo di lavoro mi ha aiutata a sostenere la situazione e a godermi comunque la giornata.
Nei prossimi giorni tirerò meglio le somme, ora la stanchezza è ancora tanta, come l’adrenalina. Meglio lasciar sedimentare un attimo le sensazioni e scrivere un post più utile a mente fresca.
Intanto ringrazio chi è stato con me, a partire dal mio splendido gruppo di lavoro: Cristian, Lorenzo ed Elisa. Senza di loro, molti dei partecipanti si sarebbero persi nel parco, o si sarebbero annoiati nell’attesa, o io non avrei potuto fare tutti ritratti ed occuparmi pure della parte logistica (liberatorie, aggiornamento in tempo reale della pagina Facebook..)

E le persone che hanno voluto esserci e donarmi un pezzettino di loro (in ordine di arrivo): Cristina, Erica, Andrea, Fabrizio, Chiara, Filippo, Grazia, Tanya, Lorenzo, Barbara, Ilaria, Valentina, Marco, Davide, Riccardo, Valentina, Veronica, Vanessa, Massimo. Un grazie anche a Martina, che non potendosi fermare per problemi di tempo, è passata comunque per un saluto.

 

Written by Monimix

aprile 3rd, 2014 at 7:51 pm

Sbassamutande e Photographer: che coppia!

2 comments

Al giorno d’oggi, epoca di social network, si evidenziano varie tipologie di persone. Prima dell’arrivo della tecnologia una persona entrava in contatto con un numero limitato di persone e anche gli “animali delle feste” quelli che “conosco tizio” “conosco Caio” erano dei principianti rispetto agli animali  da social, dove come minimo, se non vuoi esser considerato uno sfigatello o un asociale devi avere 3000 “amici” tra i tuoi fedelissimi altrimenti sei out (mi raccomando buttate sempre nei vostri discorsi qualche parolina English style che fa fiko).

Tempo fa avevo scritto un post dedicato alla categoria delle sbassamutande, categoria ruspante e molto attiva nei social. Per riconoscerle è facile, basta guardare nelle loro foto profilo: la maggior parte saranno in una cascina (o fabbrica abbandonata), possibilmente in mutande. Gli unici abiti consentiti sono maglie da usare giusto per coprirsi una piccola porzione di pelle convinti che il vedo non vedo funziona sempre parecchio e quindi via, tira fuori la spalla, abbassa il mento e vai con lo sguardo da panterona ammiccante.

Queste ragazze vogliono apparire e hanno capito che se stanno vestite, con un trucco leggero e posano in maniera pulita non otterrebbero abbastanza like per bullarsi e farsi invidiare dalle altre sbassamutande, convinte che il riuscire a farsi fotografare da chiunque passi per strada, in maniera ignobile sia più importante che preservare la propria dignità.

Accanto alle sbassamutande (che fanno folklore, diciamolo, senza di loro probabilmente Facebook non sarebbe ugualmente vivace) ci sono i  photographer. Vastissima categoria, molto spesso citata anche da Benedusi. Chi sono i photographer? Se dovessi spiegarlo a mia nonna (pace all’anima sua che si è persa tutto questo!)  direi che il photograher è chi: ha un lavoro da dipendente che usa i soldi di due o tre mensilità all’incirca per comprarsi una reflex digitale. Mia nonna, a questo punto, spalancando gli occhi mi chiederebbe: “Per fa cus’è?! [traduzione dal dialetto cremasco: “Per farci cosa?”] Bella domanda nonna, bella domanda!

Una volta avrebbero comprato una macchinetta fotografica economica per far le foto ricordo, foto fatte in vacanza soprattutto, ma per quelli proprio appassionati, anche le foto durante le altre stagioni, giusto per documentare alcuni eventi per loro significativi. Oggi no, la reflex si compra perché si vogliono fotografare le gnocche nella fabbrica abbandonata circondati da immondizia, vetri rotti e ferri vecchi. E quindi via, di gnocca. Probabilmente noi non lo sappiamo, ma ci deve essere un qualche concorso segreto per chi ne scatta di più, perché ragazzi, è un’invasione!

Il photographer sa tutto del libretto delle istruzioni della reflex, se tu gli parli di interpretazione lui ti risponde con un f di qua e un iso di là. Mia nonna lo avrebbe ripreso dicendo: “Se ti dico mele è inutile che mi rispondi pere!”

Read the rest of this entry »

Written by Monimix

febbraio 19th, 2014 at 3:56 pm

New photos are coming!

14 comments

Un grazie di cuore a Silvia per questi scatti!

La prima volta che ci siamo viste è stata due settimane fa circa, in studio da me per realizzare gli scatti per il progetto “Natural Beauty”. Prima d’allora ci conoscevamo solo virtualmente tramite Facebook e community varie. Apprezzavo la sua grinta negli scatti degli altri fotografi e nelle sue parole. Oltre alla bellezza naturale, che mi ha colpita sin da subito, vedevo nel suo sguardo quel giusto mix tra carattere e dolcezza, mi ha sempre dato l’idea di essere “una con le palle”. E infatti conoscendola ho confermato la mia opinione: una ragazza dolcissima, gentile, intelligente e con un bel caratterino. Sì, la adoro!

E questi sono alcuni scatti fatti per divertirci, in totale libertà, senza regole, solo io, lei e la macchina davanti ad un muro per scatti totalmente veri.

Written by Monimix

novembre 30th, 2010 at 8:46 pm

I primi scatti online…

one comment

Ho iniziato a pubblicare alcuni nuovi scatti nel mio nuovo portfolio online sulla piattaforma Tumblr.

Finora l’avevo sempre usata per appuntare le immagini che vedevo qua e là in internet, che sono fonte quotidiana di ispirazione per i miei scatti, in modo da riunire in una sorta di diario virtuale tutti quegli scatti che ammiro e che vorrei un giorno arrivare a fare.

Oggi ho pensato: “Perchè non sfruttare l’idea per creare un mio portfolio?” E quindi eccolo qui! La cosa veramente bella e utilissima è che si crea una rete di contatti con gli altri utenti che vedono le nostre foto e le ripostano segnalandole sui loro “diari”, dando così una visibilità incredibile ai nostri lavori. In più se volete potete collegare la vostra pagina a twitter e facebook in modo da sincronizzarli.

Mancano ancora un paio di progetti ma avevo raggiunto il limite massimo di upload quotidiani! :)

Stay tuned!

monimixworkstumblr

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: