Monimix Photography Blog

Everything (and more) about photography…

Archive for the ‘email’ tag

Sono le azioni che contano!

6 comments

“Sono le azioni che contano. I nostri pensieri, per quanto buoni possano essere, sono perle false fintanto che non vengono trasformati in azioni.
Siate il cambiamento che vorresti vedere nel mondo.”

“Sono le cose semplici che mozzano il fiato.”

[Mahatma Gandhi]

Fa caldo. Si sa.
C’è la crisi. Si sa.
I clienti sono pochi e difficili. Si sa.
Ormai tutti si spacciano per fotografi. Si sa.
Si è depressi. Si sa.
Si è demotivati. Si sa.
Si è incazzati. Si sa.
L’Italia ai mondiali ha fatto schifo. Si sa.

Ok, ora che abbiamo snoccialato alcuni tra i più famosi luoghi comuni degli ultimi tempi, cerchiamo di andare oltre, ok?
Assodato che il periodo è buio, l’afa ci toglie il fiato, la tecnologia corre veloce, e via dicendo, fermiamoci un istante a riflettere: che possiamo fare oltre che lamentarci a ciclo continuo e non fare nulla di produttivo per il lavoro e nemmeno positivo per la nostra vita?
Possiamo cominciare ad osservare la nostra vita da un altro punto di vista. La frase iniziale di Gandhi ci insegna che se vogliamo veramente cambiare le cose dobbiamo iniziare a fare qualcosa e non solo a pensarlo.
Ora, io non sono il Mahatma, ma una cosa è certa, continuare a lamentarci non aiuta.

Anzi, rompe proprio le scatole: a noi stessi e soprattutto a chi ci sta vicino.
Parlo per esperienza: l’ultimo periodo è stato difficile, noioso, umore nero e amarezza a fasi alterne. Ma ora sono stanca di lamentarmi, mi sono auto-stancata quindi devo fare qualcosa.
“E da dove comincio?” sì, perchè continuando a lamentarci si finisce col non riuscire a smettere di farlo e se ne diventa schiavi al punto da non sapere come altro passare il tempo.
Dopo lo smarrimento inziale ecco le prime risposte: potrei leggere i libri che ho accantonato per mancanza di voglia e tempo. Potrei visitare delle mostre visto che non sempre si riesce a farlo quando abbiamo un po’ di impegni. Potrei studiare nuove tecniche di post produzione, o pensare a nuovi schemi luci da sfruttare in un prossimo servizio. Potrei studiare meglio l’inglese per avere dialoghi più interessanti e articolati. Potrei rivedere una cara amica che è tanto che non vedo. Potrei uscire a far una passeggiata rilassante.
Tutte azioni che mi aiutano a crescere e migliorare professionalmente e umanamente e che soprattutto mi fanno sentire viva perchè so che sto impiegando il tempo “morto” con cose utili e non perdendo tempo (lamentandomi) che non potrò più recuperare.
Un’altra cosa che sto cercando di fare è di trasformare tutte le frasi che iniziano o contengono la parola NON con frasi positive. Perchè ribaltanto le frasi negative ed eliminando quella parolina piccola ma significativa si sente già una sensazione più positiva. Provateci!

Read the rest of this entry »

Le perle di Monimix 2

3 comments

Ricevo un’email da una ragazza: “Il mio sogno è fare la modella. Sono alta 1.60 e ho gli occhi castani”
Guardo le foto allegate. Mi rendo conto che le mancano totalmente le caratteristiche fisiche per far questo lavoro le rispondo diplomaticamente, consigliandole di guardare i siti delle agenzie di moda. Non coglie il messaggio e mi risponde: “Beh, ma cosa mi manca?”… la domanda mi sorge spontanea: “Lo specchio??”

Insegnamento:
fare la modella è un lavoro impegnativo (non quanto lavorare in miniera, ma è comunque pesante), devi avere determinate caratteristiche fisiche oltre che caratteriali, ma soprattutto devi avere tanta buona autocritica.

Written by Monimix

marzo 3rd, 2010 at 10:20 am

Nuova rubrica: “Le perle di Monimix”

6 comments

Da oggi voglio aprire una nuova rubrica nel mio blog dedicata alle “perle” che quotidianamente  scopro. Frasi che mi son sentita dire o che mi son state scritte via email e che meritano di esser citate e ricordate perchè sono un esempio eccezionale della creatività geniale della gente!

La prima con cui vorrei cominciare è di parecchi anni fa.

Scena: io e un aspirante assistente stiamo parlando al telefono. Mi dice di aver visto il mio sito. Dopo le domande di rito gli chiedo di inviarmi per email il suo curriculum. Domanda: “mi può dare un indirizzo email?” (sorvolo sul fatto che sia presente sul sito e glielo comunico). “Moni chiocciola?” “Monimix”… “Moni… come?” ehmmm… Monimix magari? Deduco che il sito tu l’abbia guardato proprio bene. Comunque, sorvolo ancora una volta e arriviamo alla perla: “Ma poi, come faccio a mettermi in contatto con lei?”

Oddio, è una domanda a trabocchetto?!! Siamo al telefono (quindi il numero ce l’hai!), l’email te lo data, cos’altro ti serve per metterti in contatto con me??

O_o

Nuovi modi di dire…

3 comments

Due post fa ho scritto di come alcuni lettori del mio sito si rivolgono a me (Spett.le Agenzia, Spett.le Studio, Egregi Signori…); bene, solo oggi ben due nuovi modi di chiamarmi!

La prima via email: Spettabile Redazione… redazione??? e chi sono, il Corriere della Sera? devo dire che sono proprio fantasiosi i miei visitatori.. hehehe

La seconda, la migliore (senza offendere la creatività degli altri, ma questa li batte tutti!): mi telefonano e mi sento dire: “Buongiorno, sono xxxx della xxxxxx, è lei che GESTISCE MONIMIX?”

Gestisco Monimix? Io SONO Monimix!

E la perplessità continua…

Written by Monimix

febbraio 13th, 2008 at 7:00 pm

Monimix… Questa sconosciuta!

4 comments

Oggi vi faccio sorridere…

Sul mio sito c’è una pagina con i miei contatti: telefono, email, e un form da compilare per mandarmi direttamente un messaggio.

Capisco che molta gente non si è presa la briga di spendere due minuti per visitare il mio sito nè tantomeno la pagina “About Monimix” perchè spesso mi capita di ricevere messaggi con delle aperture veramente assurde.
Mi è capitato di ricevere un’email che iniziava con: Spettabile Agenzia… ??? Agenzia? e dove avete letto che sono un’Agenzia? forse avete pensato che lo sono perchè ci sono varie foto di modelle?

Oppure qualcuno pensa che Monimix sia un uomo e da qui i vari “Egregio Fotografo”, “Spettabile Fotografo”, e se non è espressamente dichiarato all’inizio, nel corso delle email si rivolgono comunque a me parlando come se io fossi un uomo.

E ancora, ci sono quelli che pensano che io sia un gruppo di persone e quindi: “Spettabile Studio”, “Egregi Signori”…

E’ chiaro che la pagina About è la pagina meno vista del sito!

Tra l’altro basterebbe leggere anche solo una riga del progetto “Selfish” per capire che sono autoritratti, e se mi scambiate comunque per un uomo, allora non c’è altro da aggiungere…

Però devo dire che c’è qualcuno che si informa e sa che sono una donnina, eh sì… vi state chiedendo chi? ve lo dico subito! Mi è capitato spesso di ricevere telefonate da uomini che volevano posare nudi (chissà perchè agli uomini interessa solo posare nudi?!) e guarda caso loro lo sanno chi sono! Bisogna dire che almeno loro si informano!

Written by Monimix

gennaio 24th, 2008 at 6:17 pm

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: