Monimix Photography Blog

Everything (and more) about photography…

Archive for the ‘digitale’ tag

Magpies: A great project by Sara Lando

leave a comment

Negli ultimi tempi ho seguito con grande curiosità ed interesse il progetto realizzato da Sara Lando, intitolato Magpies. Sara è una persona estremamente vulcanica, mille idee per la testa, mischiate ad una buona dose di ironia e ad una ferrea dedizione a ciò che fa, che sia lavoro o un progetto di ricerca come questo. Perchè ve ne parlo, perchè oltre ad ammirare il lavoro di Sara, questo progetto è la dimostrazione lampante dell’essenza del nostro lavoro e di qualunque lavoro in ambito creativo. La cosa più importante è che dietro alle nostre fotografie (sia che vengano fatte per un cliente, sia che vengano fatte per noi stessi) ci deve essere un’idea. Per dare un senso a ciò che facciamo dobbiamo partire da un concetto e via via lo dobbiamo indagare, sviscerare, strapazzare per arrivare a rappresentarlo al meglio in modo che possa arrivare all’osservatore. Il progetto di Sara è tutto questo e anche di più. E’ partita da un’idea, ci avrà rimuginato su per chissà quanto tempo, avrà rubato ore di sonno, avrà lavorato nei ritagli di tempo tra un cliente e l’altro, ma alla fine ecco che l’idea ha preso corpo e ora è qui davanti ai nostri occhi. Questo è sicuramente un progetto molto lungo e complesso, non è che per forza tutti debbano cimentarsi in imprese così titaniche, ma ciò che vorrei che arrivasse è il concetto di base e la dedizione che Sara ci ha messo per farlo. Le idee non piovono dal cielo, e per evitare di violentare ancora di più il settore con immagini della tizia in autoreggenti che ammicca oscenamente, o tristi immagini senza idee, studio delle luci e visione d’insieme, per favore, andate oltre l’autoreggente e iniziate a sforzarvi a buttar giù un’idea un po’ più sensata. Fatelo per i nostri occhi, please!

Read the rest of this entry »

Una pausa golosa

7 comments

Una mia grande passione, oltre alla fotografia, è la cucina; adoro cucinare, mi rilassa come poco altro, mi piace sperimentare e cucinare piatti di cui mia nonna gelosamente custodiva la ricetta, ma di cui pian piano sono riuscita a scucirle gli ingredienti e i trucchetti del mestiere.
Amo i libri di cucina e vedere le trasmissioni di cuochi esperti e di gente comune che nella vita fa tutt’altro ma che condivide questa mia passione.
L’altra sera, curiosando nei nuovi canali del digitale in cerca di qualche serial americano, capito per caso su questa nuova rete: Realtime. Mi si è aperto un mondo! Aldilà del fatto che ogni ora si alternano trasmissioni di cucina, arredamento, moda e “fai da tè” (una versione adulta di art attack per capirci! altra mia grande passione), sono incappata in questa trasmissione: “Il boss delle torte” e WOW! sono rimasta inchiodata al televisore con l’acquolina in bocca (e pure un rivolino di bavetta) alla vista di tanto ben di dio!
Chi è il boss delle torte? E’ Buddy Valastro, un pasticciere italoamericano del New Jersey, titolare della pasticceria Carlo’s City Hall Bake Shop, aperta nel 1964 dai genitori.
In ogni puntata vengono presentate due torte tematiche a seconda dell’evento cui sono destinate, la loro specialità sono le torte nuziali, quelle multistrato che si vedono solitamente nei film americani, per capirci.
Sono veri e propri capolavori, ma per darvi la giusta idea di quello di cui vi sto parlando, vi mostro alcune sue creazioni:
Read the rest of this entry »

Real Women

18 comments

Qualche giorno fa, sono incappata per caso in un programma televisivo su la5 (rete digitale di mediaset, ok, non storcete il naso…).
E’ un programma inglese dal titolo: “Coleen’s real women”. Se non l’avete ancora visto dateci un’occhiata, lo trasmettono il mercoledì sera in seconda serata (vi consiglio di saltare la prima serata, a meno che voi non siate ferventi ammiratori di “Amici”. In questo periodo han pensato bene di trasmettere il tour estivo, casomai qualche fortunato era riuscito a perderselo!).
Il programma è molto carino, di breve durata e basato su una gran bella idea.
L’idea è questa: Coleen McLoughlin, (che pare essere molto famosa in Inghilterra in quanto moglie del calciatore Rooney) ha come compito quello di trovare e proporre a vari clienti, alcune ragazze comuni, delle real women, che parteciperanno ai casting insieme alle modelle professioniste.

avon avon2 Read the rest of this entry »

In scena: Phil Stern ed Erwin Olaf

4 comments

Una delle cose migliori che possiamo fare quando abbiamo del tempo libero, è quello di visitare mostre. Proprio nei giorni scorsi sono stata a visitare le mostre di Erwin Olaf e Phil Stern allo Spazio Forma di Milano.
L’occasione è nata per passare una mattinata in compagnia di due carissime amiche, anche loro appassionate di fotografia e devo dire che è stata veramente una gran bella esperienza.
Immaginatevi lo spazio Forma quasi deserto, il silenzio che avvolge le sale per darti la possibilità di calarti un un mondo irreale e fantastico.

Il percorso inizia con gli scatti in bianco e nero di Phil Stern, veri capolavori testimoni di tempi passati in cui l’eleganza delle donne e il fascino degli uomini la fanno da padrone. Scatti di scena affiancati a scatti privati dei divi di Holliwood, talmente belli ed eleganti da sembrare tratti anch’essi da qualche film dell’epoca.
Fa una certa impressione vedere quei “mostri sacri” che solitamente vediamo nei vecchi film in bianco e nero (e nel mondo jazz) come miti irraggiungibili, sorridere tra un ciak e l’altro come persone reali.
E così vediamo ritratti di James Dean, Frank Sinatra, Marilyn Monroe, Audrey Hepburn, JFK, Anita Ekberg, Sofia Loren, Dean Martin, Alfred Hitchcock, John Wayne,Sidney Poitier, Louis Armstrong, Jack Lemmon,  Sammy Davis Jr., Tony Curtis e tanti tanti altri…
Oggi Phil Stern è un signore ultranovantenne che gira con una bombola d’ossigeno ma con una lucidità eccezionale e una gran capacità di catturarti mentre racconta la sua vita spesa per la fotografia.
Qui potete vedere la sua intervista realizzata da e allo Spazio Forma in occasione della mostra.

philstern

Read the rest of this entry »

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: