Monimix Photography Blog

Everything (and more) about photography…

Archive for the ‘california’ tag

Collaborazione alla campagna Shout up You can!

leave a comment

Nelle settimane scorse ho avuto il piacere di collaborare con gli amici Sasha Marini (modello) e Luca Severgnini (Art director) alla campagna che da un anno a questa parte stanno portando avanti con forza, coraggio e determinazione. La campagna “Shout up You Can” (di cui avevo già parlato tempo fa qui), sta procedendo molto bene, nonostante la reticenza dei più, e  nel mese di luglio è sbarcata al Jolla Fashion Film Festival di San Diego (California), dove Sasha ha avuto l’occasione di illustrare il progetto ad una vasta platea riscuotendo enorme successo ed attenzione da parte dei media internazionali.

Ho collaborato al progetto per quanto riguarda la post produzione di un paio di immagini realizzate dal fotografo Piero Visconti. Per una volta mi sono dedicata ad una fase diversa da quella dello scatto, ma altrettanto è stata un’esperienza molto interessante. Reputo molto importante il lavoro che stanno facendo Luca e Sasha e se posso collaborare sono sempre ben felice di farlo. Non se ne parla ancora abbastanza, ma la violenza nel mondo della moda c’è e va fermata. Purtroppo noto che troppa gente si volta dall’altra parte, vermi che in altri contesti verrebbero definiti stupratori, qui vengono lasciati in pace, anzi, li si conosce e li sa fa pure lavorare… Non ci sono parole per definire queste persone nè quelle che si voltano dall’altra parte: fate schifo!

Questo il primo scatto utilizzato per la campagna, ovviamente se voleste sostenere la campagna il vostro aiuto, (anche solo diffondendola il più possibile), è sempre ben accetto.

Riflessioni…

12 comments

Il viaggio che ho fatto mesi fa in America mi ha aiutato a capire alcune cose e a vedere la realtà da un’altra prospettiva. La qualità della vita ha la sua importanza, dobbiamo cercare di lavorare ma senza dimenticarci che lo scopo è anche quello di crescere e migliorare costantemente come persone. Se lavoriamo e basta saremo magari dei grandi nel nostro lavoro, ma una volta chiusa la porta dell’ufficio cosa siamo? Dobbiamo portare avanti le due cose contemporaneamente, non siamo schiavi del lavoro, siamo persone prima di tutto, che hanno un lavoro. Il lavoro è parte della vita, non è la nostra vita. Sarebbe riduttivo pensare che la nostra vita sia il nostro lavoro. Siamo persone formate da tanti tasselli e dobbiamo cercare di dedicare a ciascun tassello la giusta importanza e il giusto spazio.
I primi giorni che ero là, incontrare per strada persone sconosciute che ti sorridono e ti salutano mi stupiva. E questo mi ha fatto riflettere: perchè lo fanno? ma poi la seconda domanda (che dobbiamo farci tutti) è: perchè noi NON lo facciamo? perchè abbiamo paura di esser presi per pazzi, maniaci, serial killer? o pensiamo che gli altri sono solo comparse nelle nostre vite che non meritano nemmeno un sorriso?
E’ bello vedere gente che alle 9 del mattino si dirige in ufficio con il suo bicchiere di cappuccino tra le mani, che cammina (e non corre travolgendo gli altri) e ha sul volto un sorriso. Lavorano anche gli americani, (e tanto), ma sanno anche godersi la vita, godono delle piccole cose: un caffè in compagnia, una chiaccherata al tavolino del bar…
Non so, sarà l’influenza dell’oceano che ha potere calmante sui nervi, ma credo che il “farsi belli” di aver lavorato 14 ore al giorno per consegnare un lavoro non sia l’aspettativa migliore della vita. Primo perchè ti sei perso una marea di piccole cose in quel giorno, secondo perchè nessuno ti darà la medaglia come “lavoratore dell’anno”, terzo perchè il cliente non capirà il tuo sforzo ma se ne lamenterà comunque, quarto e più importante è perchè non hai vissuto.

img_4397

Surf in USA

leave a comment

Parlando di USA, di California e di Santa Cruz come non postare gli scatti ai surfisti? Onde magnifiche, paesaggi da sogno e tavole che sfiorano l’acqua in acrobazie incredibili.

baia

surfisti

Read the rest of this entry »

Il segreto del faro

2 comments

Sin dal primo giorno passato al molo a guardarmi attorno avevo notato all’orizzonte la sagoma di un piccolo faro su un promontorio (lo vedete nella quarta fotografia) . E così un giorno, con la chiara intenzione di capire cosa fosse, mi sono spinta in quella direzione scoprendo così un luogo magnifico, un’altra costa, ancora più ventilata che in sè racchiude la baia dei surfisti, una spiaggia più piccola e riservata e un paesaggio da togliere il fiato. Il faro che tanto mi incuriosiva è il Museo del surf, un piccolo spazio ricco di testimonianze fotografiche di ieri e di oggi che ritraggono centinaia di surfisti alle prese con onde incredibili, e acrobazie magnifiche.

costa

Read the rest of this entry »

Pranzo in riva all’oceano a Capitola

leave a comment

Uno dei momenti più belli è stato un pranzo in riva all’oceano a Capitola, un posticino splendido poco distante da Santa Cruz. Pranzare con i colori del cielo e del mare, il profumo dell’oceano e un paesaggio simile non ha veramente prezzo!

panoramica

Read the rest of this entry »

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: