Monimix Photography Blog

Everything (and more) about photography…

Archive for the ‘fotografia’ Category

Intervista sulla fotografia oggi su ProntoPro

leave a comment

Nei giorni scorsi sono stata contattata da Alessandra Moretti del sito ProntoPro, portale dove farsi mandare preventivi fatti da professionisti per lavori di fotografia, e mi ha chiesto se fossi interessata a rispondere ad alcune domande sulla fotografia. Se vi va di dar un’occhiata, la trovate qui

screenshot

Written by Monimix

novembre 24th, 2016 at 11:59 am

New project about me | Monica Monimix Antonelli

leave a comment

1455815165021

Dopo parecchio tempo ho realizzato un nuovo progetto basato sull’autoritratto. Immagini mosse, sfocate, velate e a tratti svelate, in cui son andata alla ricerca di un doppio stato, da qui l’idea del mosso in cui, alla fine, far comparire due volti: uno coperto e l’altro celato. Due realtà che convivono nello stesso corpo, due modi contrastanti di vivere le cose, razionale e irrazionale. Ragione contro istinto. E il prevalere di quest’ultimo.
A breve tutte le immagini sul mio sito web: www.monimix.com

Written by Monimix

febbraio 26th, 2016 at 3:58 pm

Storie | Racconti di vite vere – Anteprima

leave a comment

Storie by Monica Monimix Antonelli

A breve il primo capitolo “Laura” del nuovo progetto fotografico a cui sto lavorando. Un progetto basato sul racconto fotografico delle storie dei partecipanti. Pezzi di vita vera, raccolti nel modo più onesto possibile. La prima persona ritratta è una carissima amica che mi ha aperto il suo cuore su una storia drammatica che ha vissuto, che può essere d’aiuto a chi ha affrontato (o sta affrontando) lo stesso dolore. La sua forza e il suo grande amore per la vita devono essere d’esempio per tutti.

Written by Monimix

febbraio 26th, 2016 at 3:25 pm

Monica Monimix Antonelli – Portfolio commerciale

leave a comment

Monica Monimix Antonelli Portfolio

Una piccola selezione del mio portfolio moda commerciale aggiornato.

Tanti bei ricordi legati ad ognuno di questi lavori, ai clienti, alle persone che hanno collaborato alla buona riuscita di tutto questo, alle modelle/i che hanno saputo interpretare ciò che veniva proposto loro, ai luoghi in cui siamo stati. Grazie a tutti voi!

Per maggiori informazioni: moni@monimix.com

www.monimix.com

Written by Monimix

dicembre 9th, 2015 at 3:42 pm

Scegliere di continuare e scegliere di migliorare

4 comments

Tra 3 giorni compio 36 anni. Poco più di un anno fa ho scritto un post in cui mettevo nero su bianco la frustrazione dell’instabilità emotiva ed economica, le incazzature derivanti da tanti atteggiamenti scorretti, la delusione del pensare di non aver fatto abbastanza e di non aver ancora raggiunto un porto più o meno sicuro.
Mi ero data una scadenza: allo scadere dei miei 36 anni avrei preso una decisione, continuare o meno a far della fotografia il mio lavoro.
L’anno sta per finire e sono qui a rileggere quel post e traggo alcune conclusioni. La prima, la più importante: non sono ancora pronta a mollare, non voglio ancora darmi per vinta.

E’ stato un anno impegnativo, sono cambiate un po’ di cose, prima su tutte me stessa. Mi sono ascoltata di più, ho ascoltato il mio corpo e la mia mente e questo mi ha portato un paio di mesi fa ad iniziare un corso di Yoga, la sintesi perfetta di ciò di cui avevo bisogno. Ho messo in linea corpo e mente e i risultati inizio già a vederli dopo così poco tempo. Ho finalmente la sensazione di aver fatto la cosa migliore per me stessa, aver scelto una cosa giusta per me e da qui ho beneficiato una meravigliosa sensazione di benessere interiore. Sto recuperando il mio equilibrio dopo un paio d’anni in balia di forti scossoni che mi avevano riportato indietro di anni a quando ero piena di dubbi, insicurezze e fastidi.

Sto imparando a piccole dosi a lasciar correre le cose, senza crearmi problemi dove non ci sono, senza farmi mille paranoie. Sto imparando a guardare le cose nella loro giusta dimensione, cosa è importante e cosa non lo è, quello che “se anche lo lasci correre non casca il mondo”.
Ero arrivata ad un bivio, mollare tutto o dare ancora di più, ho scelto la seconda strada, ho voluto provare ad andare oltre quello che stavo facendo, a dare ancora di più di quello che pensavo essere già il mio massimo. Mi son resa conto che non era il mio limite, che c’era ancora parecchio da fare. Quello che ho pensato è stato: “O mollo tutto o ci provo, e se mi renderò conto che non sarà servito allo scopo, potrò sempre cambiare direzione”. Da questa scelta è derivata la consapevolezza di essermi sbagliata sui miei limiti e sui miei atteggiamenti, che potevo fare di più migliorando me stessa e dal fronte umano è cambiato davvero tanto e ho ottenuto ancora di più.

Lavorativamente parlando qualcosa è stato fatto, non ancora abbastanza, ma ho aperto la mente anche ad altre strade e ne ho ottenuto belle soddisfazioni, ho conosciuto persone che hanno saputo darmi belle vibrazioni. Non sono ancora al livello che vorrei essere, ma sento che posso fare ancora tanto, quindi, nonostante le difficoltà scelgo di continuare per la mia strada.

Tutto alla fine si riassume nella frase: “Un passo alla volta”, te lo dicono i medici quando la cura è lunga e non sanno nemmeno loro come andrà, e ce lo ripete ad ogni lezione l’insegnante di Yoga.
Ciò che ho imparato è che non devo avere fretta, ma devo ascoltarmi e sentirmi. Tutto si basa sull’equilibrio e tutto si fa un passo alla volta, senza preoccuparmi di cosa dovrò fare dopo. Devo vivere il momento, e devo viverlo al meglio.

Di fastidi ce ne sono stati tanti anche in quest’ultimo anno, rogne e discussioni. Pian piano sto imparando a non assorbirli, a farli scivolare via, a dare il giusto peso alle cose. E’ una strada tortuosa, ma si può riuscire. Bisogna allenarsi come nello sport, nessuno parte già esperto, ma solo col duro lavoro, la fatica e l’impegno si ottengono risultati. Anziché applicarlo solo al corpo sto cercando di applicarlo anche alla mente, cercando di modificare quegli atteggiamenti sbagliati che nel tempo si assumono e non ce se ne rende conto. La strada è lunga, non sono certo diventata zen tutto d’un botto, farò ancora tanti errori ma stavolta con la consapevolezza che è consentito sbagliare e che non devo auto censurarmi o auto bloccarmi solo perché “gli altri” la pensano in modo diverso da me e potrebbero giudicarmi male.

Written by Monimix

novembre 12th, 2015 at 11:56 am

Posted in fotografia

Tagged with , ,

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: