Monimix Photography Blog

Everything (and more) about photography…

Archive for the ‘fotografia’ Category

Veronica Franzosi | Ritratti by Monica Monimix Antonelli

leave a comment

Veronica Franzosi: portrait by Monica Monimix Antonelli

Qualche settimana fa ho avuto il piacere di rivedere Veronica Franzosi, giovane attrice di teatro, conosciuta durante l’evento “Ritratti all’aperto” che avevo organizzato tre anni fa a Milano. Veronica è una persona molto dolce, solare, capace di passare da un’espressione ad un’altra in un nano secondo e ti spiazza mentre la osservi attraverso la fotocamera. Voleva aggiornare il suo book con nuove foto che la rappresentassero nel modo più realistico possibile. Una bella sfida, subito accettata. Si è fatta accompagnare da una sua amica truccatrice (Marina Tagliabue), un’ottima scelta, anche perché conoscendola da molti anni poteva essere d’aiuto per me per capire se la direzione intrapresa era quella giusta e, per Veronica, l’occhio indagatore che poteva affermare se ciò che vedeva era ciò che realmente conosceva di lei.

Abbiamo parlato tanto, abbiamo riso, abbiamo scattato foto per scioglierci un po’ e poi ecco che la naturalezza dell’espressione e della posa si mostrano anche alla fotocamera. Pian piano Veronica si mostra anche a me e in poche foto otteniamo ciò che cerca.

L’occasione di avere un’attrice davanti è ghiotta anche per me, e dopo aver realizzato le foto per il suo book, mi concede alcuni altri minuti per poter interpretarla come voglio e quello è il momento in cui proseguo nella mia ricerca del minimalismo formale, strada già iniziata da tempo, e che sempre più voglio perseguire. Un muro, un taglio di luce che la scolpisce, il soggetto leggermente decentrato e il primo ritratto prende forma. Un taglio più stretto sul suo viso e sulla sua espressione, il suo sguardo penetrante mi inchioda lì davanti ed anche il secondo ritratto è lì davanti ai mei occhi.

Grazie Veronica!

Written by Monimix

aprile 14th, 2017 at 10:20 am

Lineacinque SS2017 by Monica Monimix Antonelli

leave a comment

Lineacinque catalogue SS2017

Aggiornata la sezione commerciale del mio sito con le immagini realizzate per il catalogo e il lookbook della collezione Primavera/Estate 2017 del brand Lineacinque Milano, con la modella ed attrice Beatrice Maestrini.

Stylist: Monia Pedretti
MUA: Cristina Marzo
Stylist assistant: Valentina Lucia Fontana

Written by Monimix

aprile 12th, 2017 at 8:12 am

Margutta SS2017 by Monica Monimix Antonelli

leave a comment

Margutta Catalogue ss2017

Aggiornata la sezione commerciale del mio sito con le immagini realizzate per il catalogo e il lookbook della collezione Primavera/Estate 2017 del brand Margutta, con la modella Eva Squillari.

Stylist: Monia Pedretti
MUA: Cristina Marzo
Stylist assistant: Valentina Lucia Fontana

Written by Monimix

aprile 12th, 2017 at 8:09 am

Francesca Moro by Monica Monimix Antonelli

leave a comment

Francesca Moro by Monica Monimix Antonelli _MG_0447

Per una volta, finito un lavoro commerciale, son riuscita a ritagliarmi 10 minuti per far qualche ritratto per me. 10 minuti con Francesca Moro, in un angolo della location in cui eravamo, con la stanchezza della giornata, ma con l’entusiasmo e la voglia di cogliere quel poco tempo a disposizione, hanno prodotto molto più di altre sessioni di ore e ore. Un grazie speciale a Francesca e a Cristina Marzo per il trucco. Questa una piccola anteprima.
[Camicia by Valentina L fontana]

Written by Monimix

marzo 12th, 2017 at 9:01 am

Corporate portraits

leave a comment

Corporate portrait by Monica Monimix Antonelli

Parallelamente alla fotografia di moda, un altro genere fotografico che prediligo e di cui mi occupo è la ritrattistica. Di questo genere fotografico amo molto il rapporto che si crea con la persona che si pone davanti al mio obiettivo.Una sessione fotografica di ritratto non è solo porre una persona davanti ad un fondale e scattare qualche foto. C’è molto di più, c’è il dialogo tra le parti che crea quel ponte necessario per poter estrapolare un aspetto caratteriale da un’espressione, un significato da uno sguardo, una sfumatura da un gesto. E’ uno scambio reciproco di impressioni, il fotografo cercherà di mettere la persona a proprio agio, la persona cercherà di aprirsi o al contrario nel suo chiudersi, mostrerà un lato del suo carattere a chi guarderà la foto. Più ritraggo persone (e più la mania del selfie dilaga), più mi rendo conto che la mia iniziale voglia di mostrare la persona nel modo più reale possibile sia solo uno dei modi di approcciarsi a tale tipologia di fotografia. Quando ho iniziato ad occuparmi di fotografia cercavo in tutti i modi di andare alla radice della persona, la studiavo, ci parlavo moltissimo, cercavo di conoscerla in quel breve lasso di tempo. Con qualcuno ha anche funzionato, a detta loro si riconoscevano nel ritratto ed ero riuscita a cogliere la loro “essenza”. Ora, credo che più che la realtà, si ritragga ciò che la persona vuol mostrare di sé. Sia nel porsi nel modo più naturale sia nell’atteggiarsi a ciò che vorrebbe essere. Molte persone si sono abituate all’idea che con un’app per telefono si possa trasformare la realtà a nostro piacimento e spesso vedersi ritrarre da un occhio esterno, destabilizza, al punto di non riconoscersi.

Credo che sia tutto un equilibrio, tutto è reale e tutto è finzione

Solo chi è ritratto sa cosa vuol mostrare e se vi riesce. Per me resta una bella sfida, oggi più che mai, mi incuriosisce e mi appassiona cercare di capire l’approccio a tale mezzo di comunicazione e  la differenza tra il modo di vedersi e ciò che io vedo.

E’ un argomento vastissimo e un tema molto complicato, che sicuramente nei prossimi mesi svilupperò e studierò ulteriormente. Lo spunto di questa riflessione nasce da un lavoro che ho svolto nei mesi scorsi quando  ho ricevuto una richiesta da un’azienda di Treviglio (Bg), la Qcom, nel settore delle telecomunicazioni per ritrarre i propri dipendenti. In una giornata e mezza ho ritratto 73 persone: ognuno di loro mi ha regalato qualcosa di sé attraverso uno scambio di battute, un sorriso timido, o al contrario aperto e spontaneo, il mostrare le proprie insicurezze per essere compreso e tranquillizzato . Una full immersion totale nel genere umano, un’esperienza molto forte sia dal punto di vista umano che professionale.

Per vedere una selezione dei ritratti realizzati potete visitare la pagina ad essi dedicata, sul mio sito

Written by Monimix

gennaio 16th, 2017 at 6:36 pm

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: