Monimix Photography Blog

Everything (and more) about photography…

“Known and the Unknown” – Peter Lindbergh in mostra a Milano: un capolavoro!

leave a comment

Sabato mattina finalmente sono riuscita a ritagliarmi un po’ di tempo per andare a Milano a visitare la mostra di Peter Lindbergh, giusto il giorno prima della chiusura!

Arrivo a Milano per le 9 e riesco a godermi la pace surreale di quell’ora, pochissime persone in giro, Piazza Duomo semi deserta, in giro ci siamo io e i venditori ambulanti che subito mi si attaccano come cozze avendomi subito individuata come non milanese. Riesco a schivarli ad uno ad uno e faccio due passi per un Corso Vittorio Emanuele orfano della solita fiumana di gente, mentre attendo l’ora di apertura della mostra.

La mostra è alla Galleria Franca Sozzani (Corso Como, 10), mi dirigo in quella zona e scelgo di andarci a piedi, giusto per gustarmi un po’ le vie tranquille della città e per assaporare strade che non frequento molto spesso.

Arrivata sul posto, la prima cosa che vedo è la scritta che presenta la mostra, molto minimalista, nera sul muro bianco, essenziale come piace a me e che ben identifica lo stile del fotografo.

La prima sala raccoglie una selezione di scatti della serie “Known”, immagini tratte dai vari editoriali pubblicati su riviste quali Vogue, Harper’s Bazar, Interview. Ritratti in bianco e nero di splendide modelle restituite in tutta la loro bellezza espressiva, interpretate con una delicatezza ma al tempo stesso, forza incredibili. Lindbergh riesce a trasmetterci l’interiorità della donna che ha davanti, andando oltre la bellezza esteriore, creando così immagini che ti inchiodano lì davanti per minuti interi. Ho sempre ammirato il suo lavoro ed esser immersa in una stanza con i suoi splendidi lavori stampati in grandi dimensioni è stata un’esperienza quasi mistica. Un’emozione fortissima, da togliere realmente il fiato. Per minuti sono rimasta impalata davanti al ritratto di questa modella, incapace di distogliere il mio sguardo dal suo.

La mostra prosegue con la serie “The Unknown” nata da un progetto di ricerca personale dell’autore. Non vi è una sequenza temporale in questi scatti, ma è un viaggio che dura decenni e permette a Lindbergh di mescolare sapientemente influenze cinematografiche dal sapore glamour ed hollywoodiano a tocchi fantascientifici alternati a ritratti dall’intensità e dall’eleganza impagabili.

Avevo sempre visto le sue fotografie in libri oppure online, ma vederle dal vivo, in grandi dimensioni è un’esperienza unica.

I colori vibranti si alternano agli splendidi bianchi e neri dalla grande profondità e dalla forza sconvolgente. I visi delle persone ritratte esplodono di vitalità, intensità e ti trasmettono il reale coinvolgimento del messaggio veicolato dall’autore diventandone pieni protagonisti allonandosi completamente dall’idea di essere solo dei figuranti. Sono veri e propri interpreti, attori e non modelli che sposano il progetto dell’autore facendolo proprio e non solo partecipando passivamente alla recita.

Ho già più volte elogiato il lavoro di Lindbergh e nuovamente sono qui a farlo, perchè nel suo lavoro vedo ciò che vorrei diventare un giorno. Riuscire a comunicare con un’immagine come fa lui, fermare in quel frame tutto ciò che vuole fare arrivare allo spettatore, come fosse un film. E proprio l’unione tra cinema e fotografia che nei suoi lavori è così evidente andando ad attingere da una fonte e dall’altra unendole e creando un mix pazzesco è ciò a cui punto e a cui mi ispiro quotidianamente.

Purtroppo le quaranta immagini della mostra arrivano al termine e devo andarmene, dopo essermi riempita gli occhi, il cuore e la mente di tutta questa maestria e mi dirigo verso l’uscita. Dando un’occhiata dalla finestra non posso non notare il caffè sottostante immerso nel verde dei rampicanti, in un cortile dal gusto retrò davvero incantevole. E appena dopo, il ricchissimo bookshop pieno di libri in ogni dove, che mi fanno pensare a quanto sarebbe eccezionale poterli avere tutti in una libreria in casa propria.

Written by Monimix

novembre 5th, 2012 at 8:35 pm

Posted in fotografia,mostre

Leave a Reply

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: