Monimix Photography Blog

Everything (and more) about photography…

A volte le cose accadono…

13 comments

Ci sono momenti in cui la vita ti sorprende, incontri casuali di strade che forse non si sarebbero mai incontrate, avvengono in luoghi che non avremmo mai scovato e da qui nascono nuove idee, nuove energie, nuovi stimoli e nuove occasioni da prendere al volo.
Tutto inizia a gennaio di quest’anno. Grazie ad un amico (grazie Luca Severgnini!) espongo le foto del progetto “Natural Beauty” in una splendida villa (Villa Avanzi) sino ad allora a me sconosciuta, a Polpenazze sul Garda (posto ancora più sconosciuto per me!) nell’ambito di un evento da lui organizzato. Bellissimo contesto, molto elegante, per l’inaugurazione ottima cena accompagnata da uno splendido live musicale con pezzi di Janis Joplin che mi son rimasti nel cuore.
Serata piacevole, e poi si rientra a  casa, le foto resteranno esposte per tutte le festività natalizie fino all’inizio dell’anno nuovo. A gennaio ritorno per ritirarle e la proprietaria della villa mi dice che è stato ospite alla villa, Domo Adami, stilista milanese di abiti da sposa e che è rimasto particolarmente colpito dalle mie foto e mi dà i suoi contatti.
Rientrata a casa gli invio un’email per ringraziarlo per le belle parole espresse nei confronti dei miei scatti, con mia sorpresa mi risponde e con grande gentilezza (dote ormai rara al giorno d’oggi al punto da stupirsi quando la si incontra) ribadisce i suoi complimenti e le sensazioni provate e si rende disponibile a prestarmi uno dei suoi abiti se un giorno avessi voluto organizzare un test sul genere. Lascio sedimentare un po’ la proposta, tra varie cose in ballo, ma sempre con quel pensiero di sottofondo costante che sempre più mi si fissa in testa facendomi pensare che avrei voluto fare qualcosa di forte e sicuramente di non banale.
E ancora una volta il caso vuole che mi imbatto in un paio di scatti realizzati da Luca Bortolato, su un pontile al mare, e lì mi rendo conto che quello è l’ultimo pezzo del puzzle. Già da tempo volevo scattare al mare sfruttando l’atmosfera malinconica e meravigliosa del mare d’inverno, e quale migliore occasione per farlo se non questa?
L’ambientazione si sposa perfettamente col mood che voglio interpretare e con lo stile degli abiti essendo essi impalpabili, eleganti, raffinati e delicati.
E siccome, quando ho un’idea in testa non riesco più a pensare ad altro finché non la realizzo, mi son messa a cercare immagini che potessero ricreare il mood che avevo in testa per dare un esempio un po’ più chiaro ed immediato agli altri della mia idea. E più cercavo e più mi convincevo che ero sulla strada giusta. La proposta allo stilista è piaciuta immediatamente al punto che si è reso disponibile a prestarmi ben cinque abiti anziché uno come anticipato.
Chiamo immediatamente Monia (la mia stylist di fiducia) e ci confrontiamo in merito, e da lì iniziamo a progettare insieme il servizio.

Primo passo: contattare le agenzie di modelle per vedere se ci sono ragazze disponibili e in linea con l’idea. Tra le varie proposte inviateci ecco far capolino Alina della ModelPlus, una ragazza dalla pelle bianchissima, occhi azzurri e capelli chiari. E’ lei!
Guardiamo anche le altre, ma ormai ho scelto, lei è esattamente come la cercavo.
Spiego al suo booker che le foto saranno fatte al mare, nonostante il freddo di novembre, ma fortunatamente non ci sono problemi e quindi abbiamo la modella.
Nel frattempo contattiamo anche la truccatrice e il team è al completo. Possiamo procedere!
20 novembre: nebbia, 0°C, location da togliere il fiato. Tutto il resto non conta. Mentre la truccatrice prepara la modella, noi ci aggiriamo per la spiaggia e individuiamo subito i luoghi perfetti per gli scatti. L’entusiasmo è alle stelle, la modella è adorabile, dopo alcune indicazioni su ciò che voglio, nonostante il freddo si libera dalle coperte e inizia a posare in modo sublime.
Il primo scatto c’è. Ricopriamo la modella onde evitare di farla ibernare. Passiamo al secondo e dopo pochi scatti ecco ciò che volevo e così via sino all’ultimo scatto.
Finalmente la modella può rivestirsi, abbiamo finito e rientriamo.
Mai shooting è stato tanto immediato!
Grazie all’affiatamento del team e all’impegno di tutti abbiamo ottenuto ottimi risultati.
La parte adrenalinica è terminata, ora arriva la parte più riflessiva, la scelta degli scatti e la post produzione. Avendo già in mente esattamente il tipo di mood che voglio, la fase di post produzione è più semplice.
E infine l’ultima parte: il confronto. Pronti gli scatti, c’è la presentazione allo stilista che dimostra nuovamente grandissimo entusiasmo e la soddisfazione è alle stelle.

Questi sono i momenti in cui capisci quanto sia meraviglioso questo lavoro, quando ti senti libera di poter fare ciò che hai in testa perchè sai che dall’altra parte c’è chi ha fiducia in te e apprezza davvero ciò che fai.

Il servizio completo lo trovate qui.


Written by Monimix

dicembre 14th, 2011 at 11:55 am

Posted in fotografia

13 Responses to 'A volte le cose accadono…'

Subscribe to comments with RSS or TrackBack to 'A volte le cose accadono…'.

  1. Io amo questa donna!

    Luca Bortolato

    14 dic 11 at 3:19 pm

  2. :)

    Monimix

    14 dic 11 at 3:21 pm

  3. Non c’è che dire, Monica, mi piacciono veramente tanto queste foto. C’è una storia sotto e non solo delle belle immagini singole.
    La modella interpreta perfettamente il mood ed adoro anche l’atmosfera leggera e leggermente solitaria e melanconica del “Mare d’Inverno”.

    Grazie per l’ispirazione!
    Fabrizio

  4. Ti ringrazio moltissimo Fabrizio! Mi fa molto piacere che sia arrivata la storia e il mood che volevo trasmettere.

    Monimix

    14 dic 11 at 6:22 pm

  5. Bella storia, istruttiva e il titolo malinconico mare d’inverno ci sta a pennello, sembra proprio una sposa abbandonata dall’amante sulla spiaggia, la nebbia ha dato il tocco finale.
    Una domanda, io sto iniziando a muovere i primi passi con la fotografia e volevo chiedere…..ma su questi progetti si riesce a tirarci fuori qualche eurino?

    Ciao e complimenti ancora!

    Luca

    14 dic 11 at 10:08 pm

  6. Grande Monica. Il lavoro è veramente di una poesia e di una delicatezza fuori del comune. Sei una fotografa che merita di lavorare sempre così! :-*

    silvia

    15 dic 11 at 8:48 am

  7. Grazie Luca. La modella in questo caso è la rappresentazione del mare d’inverno, più che della sposa in sè, comunque poi ognuno vi legge ciò che è più vicino alla sua sensibilità. La fotografia è anche questo. Guarda, ciò che è importante di questi progetti, non è l’aspetto economico, ma il ritorno che te ne deriva in seguito. Se inizi questo lavoro pensando di guadagnare sin da subito cifre interessanti (o di diventare ricco un giorno), ti devo deludere. Questo è un lavoro in cui devi investire moltissimo, e non mi riferisco solo ai solidi per l’attrezzatura, ma soprattutto in termini di studio, fatica ed impegno. L’utilità di progetti come questo è quello di mostrare cosa siamo in grado di fare a nuovi possibili clienti, mai sottovalutare questi test. Perchè quasi sempre i nuovi contatti nasceranno da essi 😉 Detto questo: in bocca al lupo per il tuo futuro!

    Monimix

    15 dic 11 at 9:01 am

  8. Grazie mille Silvia! :)

    Monimix

    15 dic 11 at 9:02 am

  9. Ciao Monica, sono andato a vedermi sul sito il servizio completo, ed ancora una volta ti rinnovo i miei complimenti, hai saputo unire (ma qui non avevamo dubbi) tecnica, eleganza ed il tuo stile personale in un modo perfetto.
    Il tutto si è concretizzato in un bellissimo risultato che lascia trasparire la passione e la dedizione con cui ti approcci al lavoro.
    …e’ un duro lavoro, ma tu lo fai sempre egregiamente !
    Di nuovo complimenti
    Giuseppe

    Giuseppe Reggiani

    15 dic 11 at 9:23 pm

  10. io ribadisco che lo amooo! 😀 complimenti!

    chiara predebon

    15 dic 11 at 11:55 pm

  11. Ti ringrazio Giuseppe per le splendide parole! Le difficoltà ci sono, ma le soddisfazioni che derivano da questo lavoro sono impagabili, siamo fortunati!
    Grazie mille anche a te Chiara!!

    Monimix

    16 dic 11 at 9:34 am

  12. Atmosfera molto poetica, spero che la modella non sia morta assiderata 😉
    Buon anno!

    Anna

    Anna

    28 dic 11 at 3:01 pm

  13. Grazie mille Anna! :) ahhahaa no no, tranquilla, la modella è sopravvissuta. Veniva ricoperta da una coltre di coperte immediatamente dopo lo scatto. Buon anno a te!!

    Monica

    29 dic 11 at 11:07 am

Leave a Reply

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: